Lunedì 8 Marzo 2021Ultimo aggiornamento 11:47

Previsioni 12-14 febbraio: arriva il freddo russo-siberiano, con anche un po' di neve!

Previsioni 12-14 febbraio: arriva il freddo russo-siberiano, con anche un po' di neve!
Giovedì 11 Febbraio 2021 - 21:52

Siamo ormai alle porte della piu’ intensa ondata di freddo di questa stagione invernale, con un’estesa massa d’aria gelida di origine russo-siberiana, già da piu’ giorni stazionante sull’Europa centro-orientale, che riuscirà in parte a riversarsi verso l’Italia a partire dalla notte su domani. Essa riporterà un clima invernale rigido tra domani e domenica, interagendo anche con una modesta perturbazione atlantica in arrivo dalla Francia tra domani pomeriggio e sabato mattina: il risultato sarà la caduta di qualche fiocco di neve a tutte le quote ad ottimo grado di attecchimento, che sarà in grado probabilmente di creare un accumulo che spazierà da una spolverata ad alcuni cm.

A partire dalla serata di sabato l’afflusso di aria gelida da est tenderà ad attenuarsi, e con esso tenderà anche a dissolversi la nuvolosità residua a ridosso delle Alpi occidentali ammassata da tali correnti. La giornata di domenica vedrà il ritorno a condizioni stabili e soleggiate già dalle prime ore del mattino, ma con un gran freddo.

La giornata di domani sarà caratterizzata da cielo nuvoloso o coperto da mattino a sera, prima per l’ammassamento delle nubi a ridosso dei rilievi operato dalle correnti orientali (effetto Stau orografico) e nel pomeriggio-sera anche per il passaggio della perturbazione atlantica. Le precipitazioni risulteranno deboli ed intermittenti in mattinata e nel primo pomeriggio, con fiocchi di neve sopra i 400-500 metri ma possibili anche in pianura la mattina (o comunque misti a pioggia); fenomeni piu’ intensi ed estesi in serata, con neve anche in pianura e primi lievi accumuli. Nella notte su sabato continueranno le nevicate deboli ma diffuse, ma con tendenza a cessazione in alta valle prima dell’alba con le prime schiarite. Ventilazione debole/moderata da est. Temperature in deciso calo, con valori in pianura sui 0/2 °C la mattina e fino a 3/4 °C nel primo pomeriggio; ulteriore lieve calo in serata, con valori sugli 0 °C in pianura.

La giornata di sabato trascorrerà nella sua interezza con cielo nuvoloso o coperto in pianura ed in media-bassa valle, per la persistenza di compatte nubi medio-basse ammassate dai venti orientali. Ancora qualche fiocco di neve tra le zone pedemontane ed i rilievi piu’ prossimi alla pianura, con un ulteriore lieve ritocco agli accumuli. Ventilazione sempre apprezzabile da est, in graduale attenuazione in serata. Temperature minime in pianura sui 0/-1 °C, massime non superiori a 2/3 °C.

La giornata di domenica vedrà il ritorno a cielo sereno o poco nuvoloso dappertutto, con ventilazione debole o assente ma freddo moderato/intenso soprattutto in montagna. Temperature minime in calo, con valori in pianura intorno a -5 °C e sotto i -10 °C dai 1500 metri; massime in lieve aumento, con valori in pianura fino a 4/5 °C e già sottozero sopra i 500-600 metri.

Alla fine del peggioramento nevoso di domani/sabato, potranno accumularsi da una spolverata a 5 cm di neve in pianura, con spessori maggiori sulle località piu’ vicine ai monti. Accumuli fino a 10-15 cm sopra i 500-600 metri, specialmente sui rilievi piu’ prossimi alla pianura mentre saranno piu’ modesti in alta valle.

Articolo a cura di Meteo Pinerolo

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino