Sabato 24 Ottobre 2020Ultimo aggiornamento: 23/10/2020 - 22:04

Giro d'Italia, tappa decisiva al Sestriere: riunione operativa al colle

Giro d'Italia, tappa decisiva al Sestriere: riunione operativa al colle
Mercoledì 7 Ottobre 2020 - 17:26

Nel pomeriggio di ieri, martedì 6 ottobre, prima riunione operativa mirata alla 20ª tappa del Giro d’Italia 2020, la Alba-Sestriere in programma sabato 24 ottobre. L’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Gianni Poncet ha chiamato a raccolta tutti coloro che lavoreranno dietro le quinte dell'evento.

 

«Sono molto soddisfatto della grande partecipazione del territorio a questa riunione operativa – spiega il Sindaco di Sestriere, Gianni Poncet - e della motivazione a ben figurare sia come località di arrivo della tappa decisiva del Giro d’Italia 2020 e, più in generale, a livello di promozione turistica. Promozione che, per lo slittamento in autunno del Giro, sarà focalizzata sulla stagione invernale che ormai è alle porte, senza trascurare l’offerta estiva legata alla bici. Una tappa che interesserà il territorio dell’Unione Comuni Olimpici che condivide insieme a noi questo grande evento».

 

«L'Unione - aggiunge Poncet - è pronta a fornire tutto il supporto organizzativo necessario come confermato dalla presenza del presidente Maurizio Beria e del sindaco di Pragelato, Merlo. Fondamentale sarà l’apporto fornito da Regione Piemonte, da uomini e mezzi della Città Metropolitana di Torino, dal personale dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, dai vari comuni interessati, dalle Forze dell’Ordine, dalla Protezione Civile, dagli Alpini dei vari gruppi ANA, delle varie Pro Loco e associazioni e da tutti i volontari che presteranno servizio. Lavoreranno per garantire la sicurezza sia in termini di viabilità e logistica che in tema di sicurezza sanitaria. A tutti loro voglio rivolgere un sentito ringraziamento in quanto rappresentano la colonna portante su cui poggia tutto il nostro sistema organizzativo».

 

Infine il neo-sindaco (l'insediamento in Consiglio comunale è previsto per domani sera) conclude ringraziando RCS Sport «che, ancora una volta, ci ha riservato la vetrina esclusiva della frazione decisiva del Giro d’Italia, la Alba-Sestriere che si correrà sabato 24 ottobre 2020. Invitiamo tutti gli appassionati di ciclismo a venire a trovarci sulle nostre montagne condividendo in maniera responsabile e collaborativa questo grande spettacolo». 

 

GLI ULTIMI CHILOMETRI DI SALITA

L’arrivo della corsa al Colle del Sestriere, secondo tabella medie orarie, ruota attorno alle ore 17.00. Pertanto gli appassionati che volessero raggiungere la parte finale del percorso a salire sulle nostre montagne in mattinata prendendo posto nel rispetto del distanziamento sociale. I corridori affronteranno l’ultima ascesa del Giro d’Italia 2020 che li porterà ai 2.035 metri del Colle del Sestriere percorrendo la SS23 che sale da Cesana Torinese attraversando l’abitato della frazione di Champlas du Col sino a raggiungere il traguardo che sarà posto di fronte a Casa Olimpia Sestriere. 

 

OPEN VILLAGE E QUARTIER TAPPA

Il Palazzetto dello Sport “Sestriere Sport Center” ospiterà il quartier tappa e la sala stampa riservata ai 100 giornalisti accreditati direttamente da RCS Sport. Il pubblico potrà accedere all’Open Village, dedicato agli sponsor del Giro d’Italia, che sarà allestito da Piazzale Maestri a Piazzale Kandahar di fronte alle piste da sci di Sestriere. I posteggi dedicati al pubblico saranno indicati da appositi cartelli e dal personale addetto alla gestione della viabilità. 

 

EVENTI SPECIALI

In attesa dell’arrivo del Giro d’Italia a fine mattinata verrà inaugurata la nuova sede dell’Ufficio del Turismo Atl di Sestriere mentre, nel primo pomeriggio, sarà svelata una scultura dedicata dal Comune di Sestriere al Campionissimo Fausto Coppi, opera realizzata dall’artista locale Maurizio Perron. Un momento che sarà condiviso con i canti del “Coro Dle Piase” dell’Associazione Nazionale Alpini, Sezione Pinerolo – Gruppo Campiglione Fenile.

 

Contenuti correlati: 
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino