Sabato 24 Ottobre 2020Ultimo aggiornamento: 23/10/2020 - 22:04

Ex Annovati di Frossasco:«Il deposito legnoso non verrà rimosso, ma riutilizzato»

Ex Annovati di Frossasco:«Il deposito legnoso non verrà rimosso, ma riutilizzato»
Sabato 3 Ottobre 2020 - 13:07

«Non verrano smaltite ma riutilizzate come materia prima per la produzione di pannelli truciolati che dovrebbe ripartire tra circa un anno e mezzo» è quanto afferma ing, Luca Barboni, direttore sicurezza e ambiente della Kastamonu proprietaria dello stabilimento ex Annovati di Frossasco, dove nel 2019 presero fuoco circa 30.000 tonnellate di residui legnosi di cui circa la metà (oggi coperta da teli che nei giorni scorsi il vento aveva divelto, ma poi rimpiazzati),sono ancora stoccati nel grande cortile dell'azienda. Si tratta di uno stralcio di un'ampia intervista sul futuro dell'azienda che apparirà sul prossimo numero de L'Eco del Chisone mercoledì prossimo in edicola.

 

Documenti correlati: 
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino