Sabato 28 Novembre 2020Ultimo aggiornamento 10:14

Previsioni 20-23 luglio: parentesi soleggiata e calda, ma non durerà!

Previsioni 20-23 luglio: parentesi soleggiata e calda, ma non durerà!
Lunedì 20 Luglio 2020 - 15:35

L’estate 2020 prosegue con giornate soleggiate e calde, ma senza eccessi termici, alternate a momenti più instabili e freschi secondo i canoni della classica estate mediterranea ante-2000. Le correnti instabili/perturbate atlantiche continuano a scorrere impetuose sul centro-nord Europa, sempre poco distanti dal suolo italiano, forzando l’anticiclone delle Azzorre ad estendersi con frequenza verso il Mediterraneo ed allo stesso tempo mantenendo l’anticiclone africano entro i suoi territori di origine; tali correnti di tanto in tanto riescono senza troppa fatica ad interessare anche il centro-nord Italia, impedendo sempre un eccessivo accumulo di calore ed umidità in Valpadana.

Tra oggi e mercoledì saremo interessati da una nuova rimonta dell’anticiclone delle Azzorre, supportato solo in parte da una bolla d’aria calda di origine africana: in questo modo il tempo nelle nostre zone non potrà che essere soleggiato e con caldo e tasso di umidità dell’aria via via crescenti, ma senza gli eccessi a cui ci eravamo abituati negli anni passati. Nella giornata di giovedì invece la pressione in quota tenderà a calare, con le correnti atlantiche che scorreranno appena a nord delle Alpi ma saranno già in grado di attivare l’instabilità pomeridiana-serale sia sui monti che in pianura; sarà probabilmente il preludio al passaggio di un impulso temporalesco nella notte su venerdì, accompagnato da una discreta dose di aria fresca a mettere fine a questa breve fase calda.

La giornata odierna e quella di domani saranno caratterizzate da cielo sereno o poco nuvoloso, fatta eccezione della classica nuvolosità cumilforme pomeridiana-serale sui monti che però molto difficilmente evolverà in rovesci o temporali isolati. Le temperature massime odierne si porteranno poco sotto i 30 °C in pianura (forse tale soglia verrà toccata a Torino e dintorni), mentre nella giornata di domani si passerà da valori minimi poco superiori ai 15 °C a valori massimi in lieve aumento intorno ai 30 °C (punte fino a 31-32 °C) con afa in accentuazione.

La giornata di mercoledì partirà ancora con cielo sereno o poco nuvoloso dappertutto, ma nel pomeriggio-sera si farà sentire maggiormente l’instabilità di tipo convettivo soprattutto sui monti, dove non è da escludere la formazione di qualche isolato rovescio o temporale anche intenso. Non elevata, ma neanche trascurabile, la probabilità dell’interessamento anche delle zone di pianura del pinerolese. Miglioramento generale nella notte. Temperature minime in lieve aumento, poco inferiori ai 20 °C in pianura; massime stazionarie od in ulteriore lieve aumento, con la soglia dei 30 °C che potrà essere raggiunta in modo diffuso in pianura, e condizioni di afa moderata.

La giornata di giovedì dovrebbe iniziare con cielo generalmente poco nuvoloso, mentre già nel primo pomeriggio aumenterà l’instabilità sui monti con i primi rovesci o temporali sparsi. Nelle ore successive e fino a sera i fenomeni potranno interessare anche le zone di pianura. Temperature minime stazionarie e poco inferiori ai 20 °C in pianura; massime ancora elevate in pianura prima dei possibili temporali, in lieve calo in alta quota.

La cartina sottostante evidenzia le precipitazioni che potranno cadere da qui a giovedì sera, con accumuli più rilevanti in montagna e molto meno in pianura. Tuttavia c’è ancora incertezza su quanto il tempo possa essere instabile nel pomeriggio-sera di giovedì, per cui la stima degli accumuli in pianura potrebbe aumentare nei prossimi aggiornamenti.

Articolo a cura di Meteo Pinerolo

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino