Lunedì 3 Agosto 2020Ultimo aggiornamento 19:20

Previsioni 22-25 giugno: prima zampata estiva!

Previsioni 22-25 giugno: prima zampata estiva!
Lunedì 22 Giugno 2020 - 15:08

Quest’anno, a differenza di ciò che ormai abitualmente accade negli ultimi 20-25 anni, la stagione estiva ha deciso di far sentire la sua presenza nelle nostre zone soltanto a cavallo del solstizio, lasciando buona parte del mese di giugno sotto l’attacco delle correnti fresche ed instabili.

Se nella giornata di ieri le temperature massime in pianura hanno sfiorato i 30 °C, sia oggi che nelle prossime 2 giornate esse riusciranno a valicare di poco tale soglia in modo diffuso, dando inizio ufficialmente alla prima moderata ondata di caldo della stagione estiva 2020. Ondata di caldo portata principalmente dall’anticiclone delle Azzorre e con un contributo modesto da parte dell’aria calda africana, pertanto il caldo fino a giovedì risulterà sopportabile, con pochissima afa e valori sempre inferiori ai 35 °C (ricordiamo che, un anno fa esatto, si era sotto un’ondata di caldo africano da record con massime sopra i 40 °C e 35 °C in piena serata a Torino…).

Il contributo azzorriano alla stabilità del tempo sul pinerolese si attenuerà progressivamente, a scapito di un maggiore peso del contributo africano soprattutto a partire da mercoledì, a causa dell’affondo di una saccatura depressionaria atlantica a ridosso del Portogallo. Tuttavia l’anticiclone africano, che nel frattempo avrà esteso una sua propaggine addirittura fin verso la Scandinavia, verrà insidiato sia dalla saccatura depressionaria ad ovest che da un vortice di aria fresca ed instabile in quota sull’est Europeo. 

Il vortice sull’est europeo proverà ad avvicinarsi al nord Italia nel corso di giovedì ma, sebbene la sua esatta traiettoria sia ancora incerta, non dovrebbe avere un’influenza sul tempo delle nostre zone se non in maniera marginale, con la possibilità di un’accentuazione dell’instabilità pomeridiana-serale sia sui monti che nelle zone di pianura. In questo caso, oltre ad un aumentato rischio di fenomeni intensi dato il caldo pre-esistente nei bassi strati, sarà da attendersi un leggero calo termico ma con valori sempre estivi (massime intorno ai 30 °C in pianura).

Pertanto, fino a mercoledì il cielo risulterà generalmente sereno o poco nuvoloso dappertutto, con la solita formazione di nubi cumuliformi pomeridiane sui monti che diventerà più pronunciata nella giornata di mercoledì, quando non è da escludere l’attivazione di qualche rovescio o temporale isolato e di breve durata. Le temperature massime in pianura si porteranno poco sopra i 30 °C, con punte fino a 32-33 °C su Torino e cintura; le minime riusciranno ancora a scendere facilmente sotto i 20 °C domani, mentre mercoledì localmente si assesteranno intorno a tale valore.

La giornata di giovedì dovrebbe partire con cielo poco nuvoloso ovunque, mentre nel pomeriggio-sera aumenterà l’instabilità con rovesci e temporali che dai monti potranno portarsi verso le zone di pianura. Possibili fenomeni intensi con colpi di vento e/o grandinate! Temperature minime in pianura intorno ai 20 °C, massime sempre intorno ai 30 °C ma con temporanei cali repentini nelle zone interessate dagli eventuali temporali.

La cartina sottostante, mostrante le precipitazioni complessive previste da ora fino a giovedì sera, evidenzia la quasi totale assenza di fenomeni sul pinerolese, ad eccezione dei possibili rovesci o temporali pomeridiano-serali sui monti soprattutto nella giornata di giovedì:

Articolo a cura di Meteo Pinerolo

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino