Sabato 6 Marzo 2021Ultimo aggiornamento: 05/03/2021 - 23:17

Uno sguardo al medio-lungo termine: si intravede una fase stabile e piu' calda!

Uno sguardo al medio-lungo termine: si intravede una fase stabile e piu' calda!
Sabato 16 Maggio 2020 - 21:53

E’ ormai da circa una settimana che la situazione meteo sul pinerolese rimane pressochè invariata, con l’instabilità pomeridiana-serale predominante ed addirittura accompagnata da passaggi perturbati veri e propri (come quello intenso di domenica/lunedì scorsi). E’ lo specchio di una configurazione barica sul Mediterraneo che è rimasta bloccata da diversi giorni, con un’area depressionaria centrata sul Mediterraneo occidentale praticamente stazionaria, il cui allungo sin verso il Marocco e l’Algeria ha favorito un forte flusso di aria molto calda dalla Tunisia e la Libia verso il centro-sud Italia ed i Balcani; sulle nostre zone invece è nettamente prevalso un flusso d’aria molto meno caldo ma decisamente piu’ umido da S-SW, che ha permesso una quotidiana bella dose di pioggia ed il mantenimento di valori termici freschi per il periodo.

Tale situazione si protrarrà fino a martedì, inizialmente (tra oggi e domani) con correnti umide ed instabili in quota da S-SW e successivamente da E-SE (tra lunedì e martedì) grazie allo spostamento del centro dell’area depressionaria verso la Sardegna. Pertanto l’instabilità sul pinerolese continuerà a “tormentare” il tempo sia tra oggi e domattina che tra lunedì e martedì, mentre una sua temporanea e lieve attenuazione è prevista per domani; ribadiamo però che si tratta di precipitazioni utili e necessarie per i terreni, che proveranno a controbilanciare del tutto il deficit idrico accumulato nei mesi invernali e ad inizio primavera in vista dell’imminente stagione estiva.

Da mercoledì la depressione si muoverà in modo piu’ spedito verso levante, favorendo l’arrivo di correnti via via piu’ secche sul pinerolese e nel frattempo spostando l’instabilità al centro-sud Italia fino a giovedì (con la fine dell’intensa ed anomala ondata di caldo).

Nel frattempo l’anticiclone subtropicale tornerà ad espandersi sull’Europa occidentale ma in modo piu’ deciso tra giovedì e sabato, accompagnato anche da una nuova massa d’aria calda di origine africana in quota che farà risalire gradualmente le temperature sul pinerolese, fino a raggiungere probabilmente valori quasi estivi tra venerdì e sabato (oltre a mantenere il tempo stabile e soleggiato con pochi disturbi). Questa ad ora sembra l’evoluzione piu’ probabile, seppur alcuni modelli vedano un maggior disturbo operato dalle correnti atlantiche, che riuscendo ancora a fluire sull’Europa centrale potranno sfiorare a tratti il nord Italia, limitando l’influenza dell’anticiclone a latitudini piu’ meridionali.

A partire da domenica entriamo nella totale incertezza, con i modelli che si dividono tra quelli favorevoli ad una prosecuzione del periodo stabile e caldo ed altri che vedono il pronto ritorno delle correnti atlantiche, seppur senza un ingresso deciso sul Mediterraneo per la persistenza dell’alta pressione tra il Marocco e la penisola iberica (ipotesi flusso piu’ fresco ma secco da NW con poche nubi sulle nostre zone?). Il grafico sottostante, mostrante le possibili evoluzioni del tempo nei prossimi 7-10 giorni, riassume ciò che è stato detto in precedenza:

Articolo a cura di Meteo Pinerolo

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino