Lunedì 17 Febbraio 2020Ultimo aggiornamento 11:58

Previsioni 27-30 gennaio: torna la neve ma solo oltralpe!

Previsioni 27-30 gennaio: torna la neve ma solo oltralpe!
Lunedì 27 Gennaio 2020 - 15:34

Come già preventivato giorni fa nella tendenza a medio-lungo termine, il mese di gennaio si chiuderà senza ondate di freddo degne di nota e con clima per lo più secco sul pinerolese. Tuttavia i giorni della merla non saranno caratterizzati da un completo dominio dell’alta pressione (cosa che probabilmente succederà nei primissimi giorni di febbraio), poichè le correnti perturbate atlantiche riusciranno a lambire l’Italia trasportando alcuni corpi nuvolosi sostenuti da correnti in quota prevalentemente nord-occidentali. Tale disposizione media delle correnti (come già abbiamo imparato a capire) non consentirà l’arrivo di precipitazioni nelle nostre zone se non sulle zone prossime al confine con la Francia, dove tra oggi e la prima parte di mercoledì il cielo risulterà spesso coperto e con nevicate intermittenti deboli/moderate, accompagnate da raffiche di vento moderate/intense.

La giornata odierna, dopo una mattinata ed un primo pomeriggio caratterizzati da cielo sereno o poco nuvoloso dappertutto, vedrà un progressivo aumento della nuvolosità per l’avvicinarsi di una prima perturbazione atlantica dalla Francia fino ad avere cielo nuvoloso o coperto entro sera. Le precipitazioni risulteranno assenti eccetto in alta valle, più esposta alle correnti umide da W-NW, dove sono previste nevicate intermittenti deboli/moderate in serata. Aumenterà anche la ventilazione in alta quota da W-NW nel corso del pomeriggio, fino ad avere raffiche localmente sopra i 50 km/h in serata. Temperature massime intorno o poco inferiori ai 10 °C in pianura, intorno agli 0 °C a 2000 metri.

La giornata di domani sarà interamente caratterizzata da cielo sereno o poco nuvoloso in media-bassa valle ed in pianura ad eccezione di banchi di nebbia mattutini, mentre rimarrà nuvoloso o coperto in alta valle per l’ammassamento delle nubi operato dalle Alpi nei confronti delle correnti umide ed un po’ più fredde dai quadranti nord-occidentali, che soffieranno insistentemente dal mattino alla sera. La nuvolosità compatta sarà associata a precipitazioni prevalentemente nevose, a carattere intermittente ma con intensità a tratti moderata. La ventilazione da NW in quota sarà moderata/intensa soprattutto nel pomeriggio, con raffiche di Foehn fino a circa 100 km/h ed in parziale estensione fino alla media-bassa pianura. Le temperature saranno fortemente influenzate dai venti di Foehn:

_ in pianura le minime si attesteranno intorno o poco oltre gli 0 °C (per effetto di una nuvolosità residua in nottata) e le massime intorno ai 10 °C;

_ nelle zone pedemontane e di media-bassa valle, dopo una nottata con temperature intorno o poco sopra gli 0 °C, le prime raffiche di Foehn in mattinata porteranno rapidamente i valori sin verso i 10 °C entro mezzogiorno, con punte anche superiori nel primo pomeriggio, per poi scendere nuovamente sotto i 5 °C entro sera;

_ a 2000 metri i valori termici resteranno poco inferiori agli 0 °C per l’intera giornata.

La giornata di mercoledì sarà caratterizzata da una prima parte (probabilmente fino al primo pomeriggio) molto simile a domani, con cielo spesso coperto in alta valle e nevicate intermittenti, ma in indebolimento col passare delle ore, e cielo poco nuvoloso altrove. Nel corso del pomeriggio passaggio a condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso dappertutto, col progressivo indebolimento della ventilazione nord-occidentale in quota soprattutto in serata. Possibile temporanea estensione delle raffiche di Foehn in pianura tra la notte e la mattina. Temperature ancora influenzate dai venti di Foehn, con valori minimi mattutini in probabile netto aumento in pianura nelle zone interessate dal vento (potranno sfiorare o toccare i 10 °C), mentre altrove si resterà poco sopra gli 0 °C; massime in pianura diffusamente oltre i 10 °C e con punte fino a 15 °C, soprattutto in caso di maggiore estensione del Foehn. Leggero calo termico in alta quota per l’afflusso di aria più fredda, con valori nettamente sotto lo zero oltre i 2000 metri per gran parte della giornata.

La giornata di giovedì vedrà il transito di una nuova modesta perturbazione dalla Francia tra la notte e la mattina, ma con nuvolosità solo a tratti compatta e precipitazioni in alta valle decisamente più modesti e sporadici rispetto ai 2 giorni precedenti. Aumenterà nuovamente la ventilazione in quota da W-NW, soprattutto in serata, ma con raffiche prevalentemente moderate e limitate in media-alta valle. Temperature in netto aumento in alta quota nella seconda parte della giornata, con massime forse oltre gli 0 °C a 2000 metri; in pianura si passerà da valori minimi mattutini intorno o poco superiori agli 0 °C a valori massimi poco inferiori o pari ai 10 °C.

La cartina sottostante evidenzia il netto contrasto che ci sarà sulle precipitazioni cumulate previste fino a giovedì sera tra l’alta valle e le restanti zone, con accumuli nevosi di qualche cm contrapposti alla completa assenza di fenomeni su gran parte del pinerolese:

Articolo a cura di Meteo Pinerolo