Mercoledì 22 Gennaio 2020Ultimo aggiornamento 7:15

Previsioni 13-16 gennaio: ultimi giorni di alta pressione ed inversioni termiche!

Previsioni 13-16 gennaio: ultimi giorni di alta pressione ed inversioni termiche!
Lunedì 13 Gennaio 2020 - 15:53

La debole e improduttiva perturbazione atlantica giunta nel corso di venerdì nelle nostre zone ha avuto almeno il merito di rompere quasi del tutto l’inversione termica in modo temporaneo, contribuendo ad un certo rimescolamento dell’aria stagnante (e malsana) presente in pianura con quella alle quote più elevate.

L’anticiclone però ha subito “ricucito lo strappo”, con un nuovo aumento della pressione sul pinerolese ed il graduale ripristino dell’inversione termica con freddo, umidità e sostanze inquinanti stagnanti in pianura. Stavolta però l’anticiclone non sarà così forte come la scorsa settimana, risultando un po’ più arroccato con i suoi massimi di pressione tra l’Algeria e le isole Baleari. Allo stesso tempo, le correnti perturbate (ma non fredde) atlantiche tenderanno a scorrere sull’Europa centrale e quindi a sfiorare il nord Italia, riuscendo almeno ad attivare deboli correnti più umide dai quadranti meridionali alle medie-basse quote: esse faciliteranno la formazione di nebbie anche fitte o di nubi basse a tratti in pianura, mentre in alta quota il sole verrà solamente leggermente disturbato dal transito occasionale di nubi alte e sottili.

Il periodo anticiclonico durerà almeno fino a giovedì, mentre dal prossimo weekend potrebbe aprirsi un periodo finalmente più dinamico e favorevole al ritorno della neve (almeno sui monti). La completa assenza delle precipitazioni nel pinerolese è ben evidenziata nella cartina seguente, mostrante le precipitazioni cumulate previste entro la mezzanotte di venerdì:

Fenomeni possibili (esclusivamente tra domani e mercoledì) solo sulla Liguria e l’alessandrino, conseguenza dell’aria umida alle medie-basse quote in arrivo dal mar Ligure.

Pertanto il tempo da oggi fino a giovedì sarà caratterizzato da giornate quasi fotocopia, con cielo generalmente poco nuvoloso ad eccezione di nubi basse o banchi di nebbia anche fitti in pianura, presenti soprattutto tra oggi e mercoledì e nelle zone di campagna lungo il Po, dove potrebbero persistere almeno in parte anche nelle ore centrali della giornata. In quota il sole sarà più presente, disturbato come già detto a tratti dal transito di nubi alte e sottili, un po’ più compatte probabilmente nel corso di mercoledì per il passaggio di una debole perturbazione atlantica.

Il campo termico sarà caratterizzato da una moderata inversione termica, con valori minimi giornalieri in pianura leggermente sottozero e massimi intorno o poco sopra i 5 °C; nelle zone collinari e di media-bassa montagna il clima sarà più mite, con valori minimi intorno agli 0 °C e massimi vicini ai 10 °C. Temperature costantemente comprese tra gli 0 °C ed i 5 °C tra i 2000 ed i 2500-2700 metri, con lo zero termico attestato poco sotto i 3000 metri (leggermente più in basso tra domani e mercoledì).

Articolo a cura di Meteo Pinerolo