Sabato 28 Marzo 2020Ultimo aggiornamento 15:43

Numero Verde per consegne a domicilio

Pragelato: domenica 12 il test event Memorial Loris Francescato

Pragelato: domenica 12 il test event Memorial Loris Francescato
Sabato 11 Gennaio 2020 - 11:55

C’è grande fermento in queste ore sulla pista olimpica di Pragelato. Nell'attesa dell'Alpen Cup che, sabato 18 e domenica 19, riporterà in Val Chisone lo sci di fondo internazionale per la disputa della Coppa Euorpa, già da domani (domenica 12) si tornerà a respirare un po' di quel clima olimpico vissuto nel 2006 con lo svolgersi del  "test event", gara regionale valida per il Memorial Loris Francescato. Sono tanti gli atleti che, nel frattempo, hanno scelto in questi giorni la località del Comprensorio della Via Lattea per allenarsi in vista dell’appuntamento del week end.
Su tutti, i due pilastri del fondo piemontese, Lorenzo Romano, nazionale Under 23 azzurro tesserato con il CS Carabinieri, e Daniele Serra, neo arruolato dal Centro Sportivo Esercito, ospitati da Pragelato Races e l’Amministrazione Comunale di Pragelato. Entrambi parteciperanno anche domanti alla gara test sul tracciato olimpico. Ottime le loro prime impressioni. Serra, della Valle Maira, classe 1996: «È davvero una bella pista, liscia come la superficie di un biliardo. Le salite sono dure ma sciabili e il tracciato non è nervoso. Ci sono alcuni passaggi chiave più complicati, in particolare le due discese belle veloci. Al via invece c’è un bel piano sul quale bisognerà restare nelle prime posizioni ma coperti per risparmiare energie prima della salita, poi una volta lì bisognerà andare a tutta». Lorenzo Romano, classe 1997, di Demonte, è convinto che proprio sulla salita si farà la differenza: «Credo che la gara dell'Alpen Cup si deciderà negli ultimi due giri sul salitone Damberto, che è molto lungo. A quel punto chi avrà energie potrà accelerare e portarsi dietro qualcuno facendo la differenza. In caso di arrivo in volata, come in occasione dello splendido oro di Giorgio Di Centa nella 50km olimpica, bisognerà scegliere i tempi giusti e chi uscirà per ultimo dopo la discesa potrà dire la sua, soprattutto se dovesse esserci vento contrario sul lungo volatone finale».
Oltre ai due fondisti cuneesi e ai ragazzi del Comitato FISI AOC, a Pragelato sono già presenti anche i giovani talenti della nazionale tedesca Under 23 e Juniores, quattro ragazze e tre maschi: Céline Mayer, Lisa Lohmann, Amelie Hofmann, Cindy Kammler, Jakob Milz, Paul Graef e Korbinian Heiland. Con loro c'è l’allenatore Cuno Schreyl, presente anche nel 2006 alle Olimpiadi.

Ultimi preprativi del tracciato, in queste ore, sono dedicati per il Memorial Loris Franescato di domani mattina. Prime partenze alle 9 per le categorie Giovani e Senior, 10 km in tecnica classica per la maschile, 7,5 per la categoria femmnile. Poi sarà a volta delle categorie Children (dai 7,5 km ai 4 km, a seconda della categoria) e in chiusura le prove dei Pulcini (sulle distanze di 2,5 km a 1 km). Regia della manifestazione è della Pragelato Races e dello Sci Club Sestriere.

Nella foto, Daniele Serra (a destra) e Lorenzo Romano.

m.miè