Lunedì 20 Gennaio 2020Ultimo aggiornamento 16:49

Omicidio di Barge: perizia psichiatrica per Bianco, reo confesso

Omicidio di Barge: perizia psichiatrica per Bianco, reo confesso
Venerdì 15 Novembre 2019 - 14:37

Torna in aula il 19 dicembre Ermanno Bianco, il 41enne bargese a processo per l'omicidio di Anna Piccato, pensionata 70enne, barbaramente uccisa all'alba dello scorso 23 gennaio a poche decine di metri da casa sua, nel pieno centro di Barge. Un delitto che Bianco confessò pochi giorni più tardi. Nell'udienza del 10 ottobre, che ha segnato l'avvio del procedimento, il difensore Davide Ambrassa aveva chiesto la perizia psichiatrica: ieri il gup del Tribunale di Cuneo Emanuela Dufour l'ha concessa, nominando la neuropsichiatra dell'Asl Cn1 Concettina Esposito.

 

Sarà lei a valutare la capacità di intendere e di volere di Bianco (detenuto a Ivrea), la sua capacità di stare in giudizio e, nel caso venga dichiarato il vizio di mente, la sua eventuale pericolosità sociale e relative misure di sicurezza da mettere in campo. Risposte che la psichiatra dovrà depositare già il 16 dicembre. Le indagini, concluse in tempi rapidissimi, furono coordinate dl pm Alberto Braghin e dal procuratore Onelio Dodero. Parte civile l'avv. Francesco Bosco, che rappresenta il marito della signora Piccato e le due nipoti.

Nella foto di Tevino, i rilevi della polizia scientifica sulla scena del crimine.