Domenica 17 Novembre 2019Ultimo aggiornamento 12:50

Gli educatori: «Bibbiano, una ferita non più rimarginabile»

Gli educatori: «Bibbiano, una ferita non più rimarginabile»
Giovedì 17 Ottobre 2019 - 17:10

Sull’Eco del Chisone in edicola questa settimana, torniamo sul caso Bibbiano per offrire qualche elemento in più alla comprensione di una vicenda intricata e con molti lati ancora oscuri. "Angeli e Demoni", l'inchiesta della Procura di Reggio Emilia su un presunto giro di affidi illeciti in Val d’Enza è ancora aperta e dunque la cautela è più che mai d’obbligo. «Questa è un’indagine preliminare, fondata su ipotesi d’accusa: le prove dovranno essere portate a processo», puntualizza l’avv. Roberto Trinchero. È il difensore di Nadia Bolognini, psicologa, nonchè moglie di Claudio Foti. Anche per lei gli arresti domiciliari sono stati revocati. Sul nostro giornale, disponibile anche in versione digitale, ampia intervista a quattro educatori, in attività nel Pinerolese, che si sono formati nei master del Centro studi Hansel e Gretel, dunque con Foti e Bolognini. Poi la polemica tra il Partito democratico e gli assessori regionali Caucino e Icardi. In Regione, lunedì scorso si è cominciato a parlare di minori e presunti abusi nella gestione degli affidi: un’indagine conoscitiva a gran voce richiesta dalla maggioranza di centro-destra del Governatore Cirio. Peccato che proprio gli assessori competenti non fossero presenti. 

In foto, il Municipio di Bibbiano.
Lucia Sorbino