Lunedì 21 Ottobre 2019Ultimo aggiornamento 19:16

Poggio Oddone e fiera del Plaisentif: l'edizione dei 20 anni entra nel vivo

Poggio Oddone e fiera del Plaisentif: l'edizione dei 20 anni entra nel vivo
Sabato 14 Settembre 2019 - 11:14

La rievocazione storica 'Poggio Oddone - Terra di confine' compie 20 anni. Il programma entra nel vivo in questo fine settimana, dopo il torneo di calcio giovanile Memorial Gianfranco Negro e l'accoglienza dei gemelli tedeschi di Rutesheim Perouse (giovedì) e l’inaugurazione della nuova attrezzatura in dotazione all’Aib (ieri). 

 

SABATO 14

• Dalle 10,30, presso Villa Willy nel parco Tron (ex sede della Comunità montana), si tiene la conferenza “Una montagna di volontariato… 20 anni di collaborazione”. Interverranno il sindaco di Perosa Nadia Brunetto, il presidente dell’Unione dei Comuni Montani Marco Ventre e il consigliere regionale Valter Marin: l'occasione ideale per presentare la Carta Etica della Montagna a cura degli operatori dell’Unione dei Comuni e della cooperativa sociale “La Dua Valadda”, il Gruppo montagna del Cst di Perosa - Cai Val Germanasca e il progetto di collaborazione tra i due enti. A seguire è in programma la consegna della benemerenza 'Perosino dell’anno', riconoscimento che l’Amministrazione comunale quest’anno offre a Franco Polastro, da oltre vent'anni attivo come volontario al Gruppo montagna.

 

• Alle 12,30 si prosegue con l’inaugurazione delle mostre presso la scuola primaria: “C’era una volta Perosa”, esposizione fotografica a cura di Italo Bernardi, “Ieri abiti, oggi costumi” a cura delle associazioni La Této Aut, Libera Associazione Valli Chisone e Germanasca ed Elena Talmon; “Borghi d’Italia nel colore”, vernissage di quadri personali prodotti dal parroco don Mauro Roventi Beccari; l’esposizione dei lavori del concorso fotografico “Rievocazione storica e Plaisentif, 20 anni di storia”; 'Come vivevano nella Serenissima Repubblica della Val San Martino. Sprazzi di vita quotidiana dal 1704 al 1708' a cura della Libera Associazione Valli Chisone e Germanasca. Ci sarà uno spazio espositivo ad opera dell’associazione Amici di Rutesheim, “ColorArt', quadri e opere artistiche realizzate da alcuni ospiti del Cst di Perosa con il maestro Maurizio Rinaudo dell’associazione “Gualtiero Rinaudo Onlus”, “Incisioni, ruderi e tracce di fortificazioni” con le foto di Massimo Bosco e Alex Pegoraro e infine la mostra sui 15 anni della Libera Associazione di Perrero. Presso gli spazi delle scuole saranno inoltre presentati i nuovi corsi dell’Unitre e le attività dell’Aib di Perosa.

 

• Alle 15 si aprirà la IV edizione del torneo di Belote nella palestra della primaria e alle 16, presso la sala consigliare del Municipio, ci sarà la presentazione del libro per bambini che mescola storia vera e racconto “Tra i baffi del tempo” ideato dall’associazione Poggio Oddone, di Deborah Bruno con i disegni di Paola Richaud e la traduzione in tedesco di Elena Roberto (LAR Editore).

 

• Alle 18,45 cena occitana al padiglione Plan de la Tour a cura del gruppo Ana di Perosa (menù a 15 euro, ridotto sotto gli 8 anni, prenotazioni entro giovedì al 347 301.7777). Alle 21,15 la giornata si chiuderà al Teatro Piemont con “Il Pianista al Cinema” concerto del maestro Leonardo Locatelli, concertista di fama mondiale, che si è esibito anche alla Fenice di Venezia, alla Scala di Milano, in Germania e negli Stati Uniti. Ingresso libero. Le donazioni saranno devolute per la ristrutturazione del teatro.

 

DOMENICA 15: FIERA E RIEVOCAZIONE

Domenica 15 settembre è il momento (sempre molto atteso dal pubblico) della Fiera del Plaisentif - il formaggio delle viole - in programma dalle 9 alle 18 per le vie del paese con artigianato tipico, prodotti locali, mostre aperte e vendita del vino ramìe. Alle 10 sarà celebrata la Messa nella chiesa parrocchiale e dalla stessa ora si aprirà, in zona fiera, “Agrigiocando” a cura della Coldiretti Torino. Dalle 10 alle 18, presso la scuola primaria, sculture su legno con “La Chàmmoula d’Oc insegna”, esposizione “Campo d’arme e vita quotidiana” a cura del gruppo storico 'La Lancia Spezzata' di Torino, musica d’epoca con l’Arkana Pipe Band e balli occitani con il gruppo Descarpentats delle valli cuneesi. Alle 11, in piazza Europa, degustazione comparativa del Plaisentif a cura del professor Zeppa dell’Università di Torino, facoltà di Agraria, con la presentazione del prodotto ospite di questa edizione: “La Morbidosa del Dahu perosino” dell’azienda Dalmasso Davide di Giaveno. A seguire, marchiatura del Plainsentif ad opera di Guido Tallone dell’Istituto lattiero- caseario Agenform di Moretta. Alle 12,45 sarà servito il “Pranzo del povero pastorello” nella palestra della scuola primaria (14 euro, prenotazioni entro le 11 del mattino stesso al 333 856.0591). Dalle 15 alle 17,30 momento di magia con il “Magic Cat Show”.

 

• Alle 15,15 il momento clou della manifestazione: la rievocazione storica con la partenza del corteo con i numerosi gruppi storici presenti fin dal mattino e l'aggiunta de “La Této Aut” di Roure e degli Sbandieratori di Avigliana. Il pomeriggio sarà l’occasione anche per presentare il secondo step del progetto “Sistema Plaisentif” dell’associazione Poggio Oddone in collaborazione con la CNA di Pinerolo e 13 artigiani di Perosa Argentina che hanno ideato prodotti con il formaggio delle viole. Sarà anche presentato il nuovo marchio “Terre del Dahu” e la “Via dello Shopping” a cura dell’Amministrazione di Perosa. Infine esibizione in piazza dei gruppi storici e premiazione del concorso fotografico dedicato alla rievocazione, del concorso fieristico “PeRosa in Viola” e consegna del premio a ricordo di Ivano Challier.

 

 

Foto di repertorio: Fotografica Gariglio

Sara Perro
Contenuti correlati: