Lunedì 23 Settembre 2019Ultimo aggiornamento: 22/09/2019 - 22:03

Saluzzo: cinque denunce per la manifestazione dei migranti non autorizzata

Saluzzo: cinque denunce per la manifestazione dei migranti non autorizzata
Mercoledì 28 Agosto 2019 - 11:45

I Carabinieri della Compagnia di Saluzzo hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Cuneo cinque soggetti ritenuti responsabili - a vario titolo - dei reati di manifestazione in luogo pubblico non autorizzata e violenza privata. I fatti si riferiscono al corteo di protesta organizzato il 15 luglio scorso per le vie del centro urbano di Saluzzo da parte di un gruppo di oltre 100 migranti stagionali, i quali – dopo avere trascorso molte ore all’addiaccio, sotto la pioggia incessante - rivendicavano il diritto a sistemazioni alloggiative idonee. In quell’occasione il corteo, snodatosi dal Foro Boario alla sede del municipio, aveva deliberatamente provocato blocchi stradali, aggredito alcuni passanti che realizzavano video o foto con i propri telefoni cellulari, rovesciato in terra alcuni cassonetti dei rifiuti e tentato di occupare uno stabile dismesso. Gli inquirenti hanno identificato cinque soggetti come promotori o esponenti di rilievo della manifestazione non autorizzata e hanno accertato alcune condotte intimidatorie nei confronti degli operatori del servizio Prima Accoglienza Migranti. Gli indagati sono originari del Mali, Senegal Gambia e Guinea, regolari sul territorio nazionale e dimoranti in varie regioni italiane. A carico di due di questi sono stati emessi dal Questore di Cuneo fogli di via obbligatorio e divieto di ritorno nel comune di Saluzzo” per la durata di tre anni. Nei giorni successivi a Saluzzo uno dei soggetti indagati è stato arrestato per essersi opposto con violenza ad un controllo di polizia a seguito della mancata ottemperanza del predetto provvedimento del Questore.

pa. pol.