Lunedì 19 Agosto 2019Ultimo aggiornamento 12:00

La Notte Bianca delle Arti: Pinerolo come un laboratorio d'artista

La Notte Bianca delle Arti: Pinerolo come un laboratorio d'artista
Sabato 3 Agosto 2019 - 09:49

«Sarà una notte bianca, la terza dall'inizio dell'estate, dedicata alle arti. Il visitatore potrà attraversare vie e piazze seguendo un filo immaginario che guiderà attraverso laboratori, mostre temporanee e musica». Marco Barale, direttore di Cna Pinerolo, anticipa la Notte Bianca delle Arti che questa sera, sabato 3 agosto, invaderà le vie e piazze del centro. Dalle 16 alle 24, gli artisti chiamati a raccolta da En Plein Air daranno vita a laboratori e incontri. Saranno chiuse al traffico una parte di piazza Roma, piazza Barbieri, parte di via Buniva, via Virginio e via Carlo Alberto. Aperto corso Torino per evitare di appesantire eccessivamente il traffico automobilistico, essendo via Cravero chiusa per lavori.

I LUOGHI

Il percorso prende il via idealmente da piazza Roma, dove l'artista ferrarese Laura Govoni interagirà con il pinerolese Luca Storero. Govoni proporrà un intervento su lunghi rotoli di carta posti a terra, su cui i bambini potranno dare vita a una città verde ed ecologica. Un'installazione di scarpe verdi indicherà la via da seguire. Luca Storero esporrà alcuni lavori di assemblaggio, in cui l'opera è creata da più materiali che nell’insieme creano forme nuove legate al mondo animale.

Sotto i portici blu di via Buniva, un'altra artista pinerolese, Claudia Petacca, proporrà la sua arte fotografica con Polaroid e interventi di cianotipia. 

Proseguendo, si raggiunge piazza Facta: qui il torinese Nicola Ferrari mostrerà come da una classica bicicletta possano nascere vere e proprie opere d'arte attraverso l'utilizzo del legno e dei colori, mentre Rosanna Giani, anche lei torinese, usando i simboli della punteggiatura, inviterà bambini e adulti a dare nuove forme e creare schematiche figure e volti. Il significato può cambiare semplicemente spostando una virgola o mettendo un accento.

In piazzetta Verdi, l'interazione sarà tra Mattia Maio, che compone ritratti utilizzando una Lettera 32, veri e propri quadri fatti di parole e segni grafici, interpunzioni e spazi, e Marcello Toma, che nel suo studio di Pinerolo propone piccole odissee in cui l'uomo, tra meccanismi, rotori e lamiere, cerca e ritrova il suo spazio essenziale.

Pittura e scultura protagoniste in piazza S. Donato: Fulvio Borgogno, scultore su legno, opererà direttamente sul luogo, mentre Beatrice Botto proporrà un laboratorio di pittura per famiglie. Parallelamente, l'artista Caterina Bruno curerà un laboratorio su carta e acquerello, dalla goccia alla forma. Sul lato dei portici, uno spazio sarà allestito da "Mani creative".

Anche via Trento verrà coinvolta, con l'apertura del laboratorio dell'artista Fuggetta.

Piazza Barbieri, infine, sarà dedicata ai più piccoli con i giochi gonfiabili e il libro di animazione per bambini dell'artista Luca Pellizzari.

I CONCERTI

Non mancheranno i concertini di musica live organizzati dai singoli locali del centro. Al Caffè centrale, duo jazz in acustica con apericena. Musica anche a L'Appetito, che amplia il déhors, così come il Kebab sotto i portici e il locale Da Vinci. L'Ora Giusta propone su piazza Roma un laboratorio ludico-creativo con l'associazione Respiro, mentre Mont Blanc ospita un'esposizione degli artisti Daniela Issoglio e Lito Garofalo con musica live degli Euphoria. Al Pepe Nero, la musica dj rock pop fa da sottofondo a una serata bollicine. Al bar Del Centro, arrosticini e musica con gli Oltre Malto e Riccardo Cacciatori. Il Bar Carlo Alberto propone una grigliata, "Attenti a quei due" birra e fritture con il live di Shuffle e Shake e la mostra di quadri di Lorella Massarotto. Si suona anche al Mon Bijoux e da La Svolta dj e scuola di ballo latinoamericani. Da Into the wine il concerto è acustico con Broken Shoes. Apericena e musica acustica al DolceVita.