Giovedì 24 Settembre 2020Ultimo aggiornamento: 23/09/2020 - 19:44

Val Germanasca: partono i cantieri sulla strada del Colletto delle Fontane e al paravalanghe

Val Germanasca: partono i cantieri sulla strada del Colletto delle Fontane e al paravalanghe
Venerdì 26 Luglio 2019 - 12:44

Viabilità sotto i ferri in Val Germanasca. Sono infatti partiti in questi giorni due imponenti cantieri della Città Metropolitana attesi da anni nei comuni di Salza di Pinerolo e di Prali.
Il primo, per importanza, riguarda la Strada Comunale del Colletto delle Fontane: i lavori di sistemazione definitiva della strada per il tratto Borgata Fontane - Colletto sono finalmente decollati lunedì 22 (nella foto) e vedono un impegno finanziario di 2,5 milioni di euro, di cui 1.978.127 euro finanziati dalla Regione Piemonte.
Il sindaco Ezio Sanmartino ne ha dato comunicazione con soddisfazione. «Finalmente si parte dopo oltre dieci anni di attesa. Le prime ruspe sono entrate in funzione ad inizio settimana e per il momento stanno lavorando per allargare una serie di tornanti a monte del paese. Attendiamo anche l’avvio del by-pass che abbiamo richiesto, come Comune, in borgata Didiero: qui la strada è troppo stretta e i camion 4 assi non passerebbero; per questo riteniamo sia un’opera fondamentale e complementare alla realizzazione della strada di Fontane». Per il momento, la viabilità e il transito in Salza non hanno subito modifiche; tuttavia il sindaco Sanmartino ha già emesso un comunicato sul sito del Comune in cui avvisa i residenti: «Viste le lavorazioni previste, si potranno verificare brevi interruzioni di transito. Verrà garantito comunque il transito per l’accesso alle borgate che si trovano lungo il tracciato».   
Contemporaneamente, un’altra ditta è al lavoro sulla Sp 169: al km. 16 sono infatti iniziati giovedì 25, ieri, i lavori di messa in sicurezza del paravalanghe con il completamento della galleria degli Indritti. Ad eseguire l’opera, ferma da oltre dieci anni, è la ditta valdostana IVIES Spa di Pontey, impresa esecutrice (direttore dei lavori è l’ing. Marco Benso e il responsabile del cantiere dell’impresa è il geo, Philippe Gard). Vista la particolare ristrettezza della sede stradale e il tipo di intervento che occupa la semi carreggiata (con i relativi mezzi d’opera e le attrezzature di cantiere necessarie agli operai), la Città Metropolitana ha emesso l’ordinanza per regolamentare il traffico mediante un senso unico alternato e l’installazione di un semaforo, oltre all’istituzione del limite di velocità dei 30 km orari per tutto il periodo del cantiere compreso da giovedì 25 luglio a martedì 3 settembre.

 

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino