Mercoledì 23 Settembre 2020Ultimo aggiornamento 10:00

Frossasco, rogo all'ex Annovati: Kastamonu, «le vittime siamo noi»

Frossasco, rogo all'ex Annovati: Kastamonu, «le vittime siamo noi»
Domenica 31 Marzo 2019 - 20:52

Mentre da Frossasco le fiamme continuano a consumare l'enorme ammasso di rifiuti legnosi e il territorio è immerso in una cappa di fumo spesso, il responsabile dell'approvvigionamento legno della Kostamonu Italia, Mario Martina, interviene sui social in difesa dell'azienda. In particolare il dirigente assicura che "quel materiale poteva ancora essere utilizzato per la realizzazione di pannelli truciolari e quindi non doveva essere smaltito, a differenza di quanto tutti credono". Martina aggiunge: "Il danno subito non è solo la perdita del legno, ma anche l'inutilizzo totale dei macinatori bruciati e l'inagibilità dei capannoni, per un danno stimato di mezzo milione di euro". E conclude: "L'incendio è sicuramente doloso ma saranno le autorità competenti a fare chiarezza".

Intanto, nella giornata di oggi, con mezzi escavatori si è cercato di mettere ulteriormente in sicurezza i capannoni ma l'incendio, divampato all'alba di giovedì 28, è per ora destinato a durare. Domattina il sindaco di Frossasco Comba ha convocato un incontro con i colleghi della zona e i tecnici dell'Arpa. 

L.S.
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino