Mercoledì 24 Aprile 2019Ultimo aggiornamento 12:35

Previsioni 25-28 marzo: torna l'aria fredda! (ma non la pioggia)

Previsioni 25-28 marzo: torna l'aria fredda! (ma non la pioggia)
Lunedì 25 Marzo 2019 - 15:35

Ancora niente da fare per le prime piogge primaverili degne di nota nei prossimi 3-4 giorni (e probabilmente anche per il resto della settimana), sempre per colpa del solito anticiclone posizionato tra l’Europa occidentale ed il vicino Atlantico che non permette alle correnti perturbate atlantiche di entrare con decisione nel Mediterraneo centro-occidentale.

Dopo un weekend ed una giornata odierna contrassegnati da valori termici diurni nettamente sopra la media del periodo, a partire da questa sera inizieranno ad irrompere in Valpadana venti più freddi da N-NE, sospinti dal passaggio dall’Europa centrale verso est di un blocco di aria piuttosto fredda di origine artica. Essi faranno il loro ingresso come forti venti secchi (ma freddi!) di Foehn da nord tra Piemonte orientale e Lombardia occidentale, per poi piegare da E-NE verso le nostre zone con le prime raffiche dopo le 20. La cartina sottostante evidenzia la sostenuta ventilazione prevista intorno alle 21 di stasera:

Essendo le correnti secche, non saranno accompagnate da nubi e precipitazioni; tuttavia, il contrasto che si verrà a creare con lo strato di aria piuttosto mite presente alle basse quote potrà favorire la nascita di qualche isolato e modesto rovescio, in veloce spostamento verso i monti del cuneese. La probabilità di restare completamente a secco rimane alta, ma almeno 2 gocce di pioggia avranno la possibilità di inumidire alcuni appezzamenti di terreno, senza ovviamente alleviare minimamente la siccità.

Gli eventuali episodi di instabilità tenderanno a scemare nel corso della nottata, quando la nuova aria in arrivo avrà ormai preso il posto completamente di quella nettamente più mite pre-esistente. Già prima dell’alba il cielo sarà ritornato sereno o poco nuvoloso ovunque.

La giornata di domani potrà ancora essere condizionata in mattinata da altre nubi sospinte a ridosso dei monti, per la rotazione delle correnti da est alle medie-basse quote. Per il resto il cielo sarà sereno o poco nuvoloso dappertutto per l’intera giornata, con una moderata ventilazione molto fresca da E-NE che cesserà solo in serata. Le temperature subiranno una netta diminuzione: i valori minimi in pianura scenderanno intorno ai 5 °C o poco sotto nelle zone lungo il corso del Po (possibili deboli brinate!), mentre quelli massimi non dovrebbero superare i 15 °C se non localmente.

Anche le giornate di mercoledì e giovedì saranno caratterizzate da cielo sereno o poco nuvoloso, con valori termici in graduale ripresa soprattutto durante il giorno grazie alla cessazione della ventilazione fredda orientale ed alla contemporanea (ed ennesima) espansione dell’anticiclone dall’Europa occidentale verso quella centrale. Le temperature minime saranno ancora frizzantine mercoledì mattina (intorno ai 5 °C in pianura) e leggermente più miti giovedì mattina, comunque inferiori ai 10 °C in pianura; le massime torneranno a superare diffusamente i 15 °C, con punte a sfiorare i 20 °C.

Articolo a cura di Meteo Pinerolo