Mercoledì 17 Luglio 2019Ultimo aggiornamento 11:15

A Coazze trasferimento d'urgenza per alcuni richiedenti asilo

Venerdì 22 Febbraio 2019 - 15:09

Questa mattina due pullman hanno portato via i richiedenti asilo che vivevano a Coazze, in uno stabile di piazza Gramsci, sotto la gestione dell’associazione L'Ulivo. Il trasferimento non è il prodotto del decreto Salvini, ma una riorganizzazione della gestione dei richiedenti asilo. In pratica, negli anni e mesi scorsi a causa del maggior numero di immigrati in arrivo e della necessità di trovare velocemente una sistemazione, la Prefettura di Torino, così come altre, oltre ai bandi per Sprar e Cas (Centro accoglienza straordinaria) aveva dato in gestione diverse accoglienze dietro sempllice "manifestazione di interesse" di cooperative e associazioni e non tramite bandi. Ora che la situaizone è calma, la Prefettura riassegna ai vincitori di bandi le accoglienze precedemente in carico attraverso la "manifestazione di interesse". Il trasferimento d'urgenza è dovuto al fatto che l'associazione L'Ulivo, saputo della riassegnazione, non si è dimostrata disponibile a prorogare la gestione dei richiedenti asilo fino alla sistemazione degli ospiti in nuove strutture. I pullman sono quindi stati inviati dalla Prefettura: le persone sono state sistemate al Centro di emergenza di Chivasso.

Un peccato, perché si trattava di famiglie che si erano inserite relativamente bene, anche con bambini che frequentavano le scuole locali.