Lunedì 23 Settembre 2019Ultimo aggiornamento 18:32

Saluzzo: uccide figlio disabile a bastonate, padre in manette

Saluzzo: uccide figlio disabile a bastonate, padre in manette
Lunedì 10 Dicembre 2018 - 18:25

Dramma, oggi pomeriggio a Saluzzo, dove un padre 72enne ha ucciso il figlio disabile di 42 anni con un oggetto contundente, forse un bastone. Il raptus sarebbe avvenuto all'interno delle mura domestiche di via Macallè, in una abitazione poco distante dal municipio della città. È qui che l'anziano Luigi Cadorin avrebbe colpito ripetutamente al capo il figlio Luca (nella foto) fino a provocarne la morte. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri, intervenuti sul posto con una pattuglia del nucleo Radiomobile insieme agli agenti di Polizia locale. L'episodio si sarebbe verificato poco dopo le 17 di oggi: a chiamare le Forze dell'ordine sarebbe stato lo stesso papà, che si è poi costituito all'arrivo dei carabinieri dell'Arma. Luca, un volto noto in città insieme all'intera famiglia per la gestione di uno storico mobilificio, era laureato in Scienze politiche e coltivava il sogno di candidarsi nelle fila di Forza Italia.

pa. pol.