Domenica 16 Dicembre 2018Ultimo aggiornamento: 15/12/2018 - 16:45

Giochi 2026, i Comuni olimpici rispondo al Coni: «Ci siamo solo ed esclusivamente con la Città di Torino»

Giochi 2026, i Comuni olimpici rispondo al Coni: «Ci siamo solo ed esclusivamente con la Città di Torino»
Sabato 31 Marzo 2018 - 10:43

«Il sistema dei Comuni che ha ospitato i Giochi olimpici invernali di Torino 2006 si è espresso favorevolmente, con atti formali, per la candidatura ai Giochi del 2026, in un tutt'uno solo ed esclusivamente con la Città di Torino». È questo in sintesi il contenuto della lettera inviata dal sindaco di Sestriere Valter Marin a nome di tutti i dieci Comuni coinvolti, al presidente del Coni Giovanni Malagò dopo le dichiarazioni di quest'ultimo che prospettano una candidatura unitaria di Milano e Torino.

 

«I nostri Comuni, i nostri territori, le nostre Comunità e i nostri impianti, a fianco ed in squadra solo ed esclusivamente con la Città di Torino, "ci sono"», è la lapidaria conclusione della lettera.

 

I Comuni coinvolti sono la Città di Pinerolo, i Comuni di Bardonecchia, Cesana Torinese, Chiomonte, Claviere, Pragelato, Prali, Sauze d'Oulx, Sestriere e Torre Pellice». Il complesso sistema di impianti presenti sul territorio comprende bob, slittino e skeleton, trampolini, palazzetti, impiuanti di risalita, sistemi di innevamento: «L'Agenda Olimpica 2020, approvata all'unanimità dal Cio alla 127ª sessione a Monaco nel dicembre 2014 - aggiungono i dieci sindaci - che traccia la roadmap strategica per il futuro del Movimento Olimpico, può trovare, in una candidatura che prenda a riferimento il nostro sistema, effettiva corrispondenza rispetto al concetto di sostenibilità in senso generale».