Mercoledì 18 Settembre 2019Ultimo aggiornamento: 17/09/2019 - 15:36

Muore dopo le botte, indagine vicina a una svolta

Venerdì 6 Aprile 2012 - 15:51

L'indagine sull'aggressione di Petrica Grigoras, avvenuta la notte del 12 marzo in centro a Pinerolo, ha subito un'impennata dopo la sua morte, avvenuta al Cto di Torino nella notte tra il 2 e 3 aprile.

L'operaio cinquantenne era stato soccorso grazie alla chiamata al 112 fatta dal gestore di un bar di corso Torino. Portava sul corpo i segni di una violenza feroce. Sangue e lividi dappertutto. In particolare alla testa e sulle costole.

Ai Carabinieri ha fatto in tempo a mostrare il tre con le dita della mano, mentre pronunciava il nome di un suo connazionale romeno. Quella notte fu ricoverato a Pinerolo. Nei giorni seguenti fu poi stato a Torino, per l'aggravarsi delle sue condizioni. Il decesso è sopraggiunto dopo molti giorni trascorsi in stato di coma.

L'indagine si concentrerebbe attorno a quel nome indicato ai Carabinieri, e alle persone con le quali aveva cenato, poco prima, a casa di un conoscente, poco lontano da dove è stato soccorso.

l.p.