Martedì 26 Maggio 2020Ultimo aggiornamento: 25/05/2020 - 21:16

Nichelino: "Caso Capozzi", si torna in aula

Giovedì 12 Gennaio 2012 - 11:43

Martedì 17 gennaio, alle 9, al Palagiustizia di Torino si ritorna a discutere del "caso Capozzi". Il 37enne nichelinese Pino Capozzi è stato licenziato dalla Fiat nell'estate del 2010. L'accusa era di fare volantinaggio elettronico con la casella e-mail aziendale. La sua scrivania nel settore engineering e design gliel'ha restituita il Tribunale di Torino, che il 14 ottobre 2010 ha imposto all'azienda di reintegrarlo. Una decisione che la Fiat ha accettato malvolentieri, decidendo di ricorrere in appello per impugnare la sentenza sfavorevole.

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L’Eco del Chisone: con l’emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo i insieme ce la faremo.

Paola Molino

Sostieni L'Eco, abbonati