Lunedì 25 Maggio 2020Ultimo aggiornamento: 24/05/2020 - 23:44

Nido di valle ancora a rischio chiusura

Gli incentivi dei Comuni di Perosa e Pinasca non bastano
Mercoledì 18 Gennaio 2012 - 00:00

PEROSA/PINASCA - Sono solo due in più i nuovi iscritti che da gennaio frequenteranno l’asilo nido Colibrì di Perosa Argentina. Continuano dunque i problemi per la struttura comunale gestita dalla cooperativa “L’aquilone” di Pinerolo che avrebbe bisogno di 14 iscritti a tempo pieno per pareggiare i conti: «Il numero dei bambini – commenta la responsabile Samantha Canavosio – non sta aumentando ma non intendiamo chiudere. Cercheremo di mantenere il servizio e speriamo che la crisi che ha investito la zona sia passeggera».
Nel 2011 sono state 20 le nuove nascite a Perosa, 15 a Pinasca, 3 a Inverso Pinasca, 2 a Roure, 1 a Fenestrelle e nessuna ad Usseaux. Numeri sufficienti per coprire i 18 posti disponibili ma nemmeno le agevolazioni introdotte negli ultimi mesi dai due Comuni convenzionati a quello che un tempo era il nido di valle, hanno favorito le iscrizioni. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L’Eco del Chisone: con l’emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo i insieme ce la faremo.

Paola Molino

Sostieni L'Eco, abbonati