Lunedì 6 Luglio 2020Ultimo aggiornamento: 05/07/2020 - 15:07

A Vigone per l'ippica in crisi persi molti posti di lavoro

All'allevamento Ajrale, 20 occupati in meno
Mercoledì 11 Gennaio 2012 - 00:00

VIGONE – Gli addetti dell’ippica hanno deciso: giovedì sciopero ad oltranza. Ippodromi chiusi e cavalli nei box, sperando che il gran rifiuto delle corse possa sortire qualche effetto. Puntano i piedi e snocciolano i motivi di un disastro per molti versi annunciato: su tutto, il crollo del gettito delle scommesse e il disinteresse dei politici. Una crisi devastante, quella dell'ippica, che ha riflessi profondi anche a Vigone, centro di eccellenza nazionale ed internazionale. Solo all'Ajrale, i trottatori sono stati dimezzati e 20 dipendenti lasciati a casa. Eppure, nonostante che gli allevatori, per contenere i costi, addirittura regalino i cavalli, tutti continuano a sperare. E a resistere. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino