Martedì 12 Novembre 2019Ultimo aggiornamento 15:04

Maltempo: «Questa volta eravamo preparati»

Il cuore dell'emergenza domenica pomeriggio, ma senza drammi
Mercoledì 9 Novembre 2011 - 00:00

VAL SANGONE - Il momento peggiore - nell'emergenza maltempo - è stato vissuto domenica, nel tardo pomeriggio. Evacuati i residenti nelle vie Gillia, Mulino e Fucina di Trana; un’anziana di Rivafredda è stata ospitata in albergo con la badante. Sono rientrati tutti lunedì. I volontari hanno donato 320 ore, soprattutto per monitoraggio fiumi e abbattimento degli alberi pericolanti.
È andata meglio a Dalmassi di Giaveno: gli abitanti erano pronti a lasciare le case per andare nella sede degli Alpini già attrezzata con 20 posti letto, ma non ce n’è stato bisogno. I volontari della Protezione civile fin da venerdì hanno costantemente monitorato il territorio e a Giaveno è stata aperta la sede operativa. Il ponte di Ponte Pietra è stato chiuso qualche ora domenica sera e piccole frane hanno interessato le borgate, specie in zona Maddalena. A Ruata Sangone un piccolo allagamento. (approfondimenti nell'edizione in edicola)