Pd lancia appello «Uniti al ballottaggio»

Rifondazione sigla accordo

Il Pd guarda al futuro e cerca in qualche modo di rimettere insieme i cocci di un centrosinistra ormai in frantumi. Lo fa soprattutto pensando ad un eventuale ballottaggio. Lunedì il segretario del Partito, Luigi Pinchiaroglio ha inviato una sorta di appello ai partiti del centrosinistra, in particolare a Sinistra ecologia e libertà schieratasi con il sindaco uscente. Nel documento si invitano i partiti ad «abbandonare ogni contrapposizione per porre le basi di una ricostituzione dell'unità del centrosinistra e assicurare incondizionato sostegno al candidato di area che andrà al ballottaggio».
Appello che, ancor prima che venisse reso pubblico, era già stato sottoscritto dalla Federazione della sinistra che con il Pd ha siglato un accordo programmatico e di sostegno a Buttiero nel caso toccasse a lui andare al ballottaggio. Lo stesso Clement ha poi precisato, in un incontro pubblico, che la Federazione appoggerà Covato, nel caso fosse lui a imporsi al primo turno. Riccardo Vercelli per Sel fa sapere: «Noi per ora non siamo stati contattati da nessuno, tantomeno da Rifondazione e quindi ci riteniamo liberi; una cosa è certa: per coerenza non appoggeremo nessun candidato che abbia come alleato i Moderati, di cui non condividiamo nulla del loro modo di fare politica, cosa su cui, se non ricordo male, concordava anche il segretario Pd Pinchiaroglio».
Intanto si attende ancora di sapere se Pino Bari sarà il candidato a sindaco del Movimento ecologista. Anche dall'Udc non è giunta ancora nessuna comunicazione ufficiale sulle alleanze. Annunciata invece in Consiglio comunale, l'adesione (e probabile cadidatura) del consigliere Marco Gaido all'Italia dei valori. Più tranquilla la situazione nel centrodestra dove, nonostante le divisioni, ognuno va avanti per la sua strada senza polemiche.

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino