Martedì 4 Agosto 2020Ultimo aggiornamento 15:38

Covato ancora sindaco in bilico

Pinerolo: senza numeri ha rischiato di dimettersi
Martedì 28 Settembre 2010 - 16:10

Settimana politico-amministrativa convulsa a Pinerolo. La maggioranza di centrosinistra che governa la città, al pari di quanto accade sul versante opposto in Parlamento, si è spaccato dopo lunghi mesi di diatribe interne. Lo strappo è avvenuto in Consiglio comunale, quando la componente del Pd che fa riferimento ai Popolari vicini all'on. Merlo si è rifiutata di entrare in aula: «Non lo faremo fino a quando il sindaco non potrà garantire di avere l'appoggio di sedici consiglieri del centrosinistra, senza stampelle di membri dell'opposizione». Il sindaco Covato ha prima annunciato di «essere costretto a dimettersi» e di essere vittima di «un'imboscata», ma poi è tornato in Consiglio comunale per dire «mi presenterò entrò metà ottobre per chiedere la fiducia a tutti, di qualsiasi parte politica, su un documento di programma concordato con la maggioranza che mi sostiene». Nel frattempo andrà in Argentina… prima dell'ultimo tango? (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino