Lunedì 8 Marzo 2021Ultimo aggiornamento 15:01

Le ippovie segneranno la campagna

Vigone, il Comune ha ottenuto appositi fondi dalla Regione
Venerdì 23 Aprile 2010 - 12:16
Meno soldi e un nuovo progetto per il Museo del cavallo

VIGONE - Il Comune metterà le paline per indicare la via ai "cavalieri", ma lascia perdere le vecchie selle. Vigone ha incamerato i fondi regionali per creare delle ippovie nel suo territorio, mentre ha rinunciato a quelli per il Museo del cavallo.

Per la nuova maggioranza in municipio, l'intervento abbozzato dall'ex-sindaco Dino Ambrosio è troppo oneroso per le casse comunali e c'è l'idea di dare un taglio diverso al museo. Meno tradizionale.

La vecchia Giunta aveva aderito al progetto "Pinerolese terre della cavalleria - rete di percorsi equituristici certificati" assieme a Pinerolo e altri Comuni dei dintorni, come Cantalupa, Macello, Frossasco… Lo scopo era di ottenere dei finanziamenti regionali per realizzare due interventi. Il primo, creare delle ippovie, ovvero delle strade turistiche segnalate da percorrere a cavallo, con punto di sosta nella Bassa di Zucchea dove ha sede l'associazione I Cavalieri del Pellice. Il secondo, allestire un Museo del cavallo nel salone di piazza Vittorio Emanuele.

Marco Bertello (continua)
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino