Venerdì 5 Marzo 2021Ultimo aggiornamento 18:15

Sestriere: slitta al 20 febbraio l'apertura degli impianti

Sestriere: slitta al 20 febbraio l'apertura degli impianti
Sabato 13 Febbraio 2021 - 11:04

La stagione dello sci alpino sta per partire. Da lunedì 15, le stazioni montane torneranno ad aprire i comprensori per i turisti sciatori, dopo due mesi di attività riservata solo agli atleti degli sci club e agli allenatori.

L'apertura slitta invece di qualche giorno a Sestriere, dove si prevede la riaccensione degli impianti da sabato 20 febbraio. Lo aveva già annunciato il Presidente della Sestrieres Spa Inge. Giovanni Brasso in un'intervista a L'Eco nei giorni scorsi lamentando il ritardo con cui sono arrivate le linee guida a stabilire il numero contingentato degli ski passa giornalieri. Per le grandi stazioni, infatti, l'organizzazione sulle piste è più laboriosa e decisamente più costosa (pensiamo alla battitura delle piste) e nulla può essere lasciato all'improvvisazione.

Intanto, il sindaco di Sestriere annuncia in un comunicato stampa di poche ore fa: «Sabato 20 febbraio sarà per noi tutti una data importantissima che segnerà la ripartenza del turismo collegato allo sci alpino. Possiamo dire che rappresenta la fine di un incubo dopo che siamo stati costretti a chiudere anticipatamente la stagione nel marzo 2020 per il dilagare della pandemia del Covid 19. Come noto lo sci alpino è la principale fonte di lavoro e sostentamento economico del nostro territorio, capace di generare occupazione e un indotto che si riflette a livello nazionale. Basti pensare lavoratori stagionali che arrivano da tutta Italia, come anche fornitori di materie prime di vario genere, dall’enogastronomia passando per gli articoli sportivi (...) che durante la stagione invernale sono di supporto all’accoglienza dei turisti. Sarà una ripartenza graduale, mirata dare un segnale importante di ripresa in vista della stagione sciistica 2021/2022. (...) Fondamentale, la collaborazione da parte di tutti i nostri ospiti nel rispettare le norme dettate dall’emergenza sanitaria. A tal proposito abbiamo appena concluso una riunione in comune con la giunta, comando Carabinieri, comando Brigata Alpina Taurinense, Comando vigili urbani, Protezione civile, Associazione Carabinieri in congedo, Sicurezza piste, direzione Sestrieres S.p.a, Consorzio turistico Vialattea. Tutto é stato organizzato per permettere di riaprire in piena sicurezza seguendo le linee guida stabilite dalla conferenza delle Regioni ed il Comitato Tecnico Scientifico. Siamo in attesa del nuovo DPCM del 15 febbraio ma tutti noi siamo ottimisti riguardo una riapertura in piena sicurezza».

Gli impianti in apertura in Vialattea, per il momento, sembrano concentrati nell'area di Sestriere e Sestriere Borgata con seggiovie di Banchetta e Nuova Nube comprese; se ci saranno le condizioni ottimali di innevamento, le aree sciabili saranno probabilmente implementate con l'apertura dei comprensori di Pra Rond e Rocce Nere a Sauze e Sellette e Roccia Rotonda a Sansicario.

Tutte le info in tempo reale sul sito www.vialattea.it.

 

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino