Venerdì 5 Marzo 2021Ultimo aggiornamento 15:07

Il flash mob delle stazioni scistiche: «Lo sci merita rispetto»

Il flash mob delle stazioni scistiche: «Lo sci merita rispetto»
Venerdì 5 Febbraio 2021 - 12:19

Questa mattina anche nel Pinerolese le stazioni sciistiche hanno aderito alla protesta "Per chi suona la montagna" lanciata nei giorni scorsi dal direttore della rivista Sciare, Marco Di Marco. Alle 10 in punto i gestori e i lavoratori si sono riuniti, vestiti da sci, davanti alla chiesa cittadina e le campane hanno suonato per alcuni minuti. «La montagna ha bisogno di supporto - commentano i gestori di Pian Muné, a Paesana - le famiglie che contano sul lavoro che quest'anno non è partito hanno bisogno di risposte. Lo sci merita rispetto».

 

Ieri il Comitato Tecnico Scientifico del Governo ha dato l'ok alla riapertura degli impianti il prossimo 15 febbraio in tutte le Regioni in zona Gialla, a tre mesi dall'inizio canonico della stagione. Al momento anche il Piemonte rientra tra quelle in cui sarà possibile mettere gli sci. Ma la conferma definitiva arriverà solo il 13, due giorni prima della riapertura.

 

Foto Mario Tevino

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino