Sabato 15 Agosto 2020Ultimo aggiornamento 9:30

Sestriere: "Colpo di zappa", un ettaro di terreno in concessione all'orticoltura

Sestriere: "Colpo di zappa", un ettaro di terreno in concessione all'orticoltura
Lunedì 27 Aprile 2020 - 11:12

Un ettaro di terreno di proprietà comunale messo in concessione a privati cittadini e attività agricole per supportare i prodotti tipici locali e per dare la possibilità a tutti di creare il proprio orto. L'iniziativa è stata voluta dall'Assessore Francesco Rustichelli e appoggiata dal sindaco di Sestriere Gianni Poncet.

 

“Colpo di Zappa” si rivolge a residenti che non abbiano già nel nucleo famigliare, possesso o disponibilità di altri appezzamenti di terreno coltivabile. Per i privati cittadini la concessione sarà a titolo gratuito e avrà durata di 3 anni. Potranno avanzare richiesta anche i Coltivatori diretti ed agricoltori con partita IVA agricola, i quali dovranno avere la Denominazione Comunale (De.Co.) sui propri prodotti (nel caso potranno richiederla entro 60 giorni dall’assegnazione del terreno).

 

Per i coltivatori diretti e gli agricoltori con partita IVA agricola la concessione sarà a titolo gratuito, il primo anno, e con un canone di 100 €/annui per il periodo successivo, da corrispondere in ore lavoro per interventi di manutenzione ordinaria del verde urbano o extraurbano.

 

Le lottizzazioni verranno definite in seguito alla ricezione delle manifestazioni di interesse, predisponendo per i privati cittadini delle aree con dimensioni finalizzate ad una produzione di autosussistenza (con una superficie indicativa di 150mq), mentre per coltivatori diretti ed agricoltori con partita IVA agricola saranno previsti appezzamenti con una superficie indicativa di 1.000mq; Nell’eventualità che le domande siano un numero tale da non permettere l’assegnazione a tutti i richiedenti si procederà all’estrazione in seduta pubblica dei soggetti ai quali verrà affidata la concessione. Tutte le informazioni dettagliate sono pubblicate sull’Albo Pretorio del Comune di Sestriere.

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino