Giovedì 9 Luglio 2020Ultimo aggiornamento: 08/07/2020 - 13:02

Ferrovie: miglioramento linea Pinerolo -Torino in stallo

Ferrovie: miglioramento linea Pinerolo -Torino in stallo
Giovedì 13 Febbraio 2020 - 14:33

Da tempo si parla della soppressione dei passaggi a livello sulla linea ferroviariaTorino -Pinerolo che tanti problemi hanno e stanno causando con continue interuzioni delle corse dei pendolari.Nei mesi scorsi si sono svolte anche delle conferenze di servizio a cui hanno partecipato le amministrazioni dei Comuni interessati e Rfi (gestore delle infrastrutture ferroviarie) per confrontarsi sulla soppressione di alcuni passaggi a livello o in alternativa la creazione di sovrappassi e sottopassi. Un accordo definitivo però, anche per le pretese di alcune amministrazioni comunali, non  è mai stato concretizzato. Con l'avvento della nuova giunta regionale la questione infine si è bloccata. Nei giorni scorsi un' interpellanza della consigliera Pd, Monica Canalis, ha permesso di fare il punto sulla situazione e il quadro che ne esce non è affatto confortante. Qui di seguito il resoconto della stesa Monica Canalis.

“Rispondendo quest’oggi in Aula al Question Time da me presentato sul progetto di soppressione dei passaggi a livello sulla linea ferroviaria Torino-Pinerolo, l’assessore regionale ai Trasporti Marco Gabusi ha confermato i 10 milioni stanziati a suo tempo dalla Giunta Chiamparino nel 2017 (5 milioni) e dal CIPE-Comitato Interministeriale di Programmazione Economica nel 2016 (altri 5 milioni), ma non ha chiarito a quali singoli interventi destinerà queste risorse. Per sopprimere tutti i passaggi a livello della linea (ben 28) sarebbero necessari 60 milioni di euro. Non è quindi chiaro da quali passaggi a livello intenda iniziare la Regione, con i 10 milioni disponibili, più il cofinanziamento di RFI (che ammonta a 670.000 euro per ciascun passaggio a livello soppresso). L’impressione è che dal suo insediamento la nuova Giunta regionale sia rimasta ferma e non abbia avviato un lavoro di concertazione con gli Enti Locali interessati per individuare le priorità e procedere in tempi brevi all’avvio dei lavori».

I Comuni maggiormente interessati sono Piscina (4 passaggi a livello), Nichelino (4 PPLL), Airasca (3 PPLL), None (3 PPLL) e Candiolo (3 PPLL). Oltre ai problemi legati ai PPLL, la linea Torino-Pinerolo necessiterebbe di interventi urgenti in materia di raddoppi selettivi in alcuni tratti e di efficientamento tecnologico degli apparati. Questa è l’unica strada per trovare una soluzione alle criticità della linea, e per garantire ai pendolari sicurezza ed un servizio puntuale e di qualità”.

 

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino