Venerdì 18 Settembre 2020Ultimo aggiornamento 15:16

Calcio: trionfo Chisola, Coppa Italia a Vinovo

Calcio: trionfo Chisola, Coppa Italia a Vinovo
Giovedì 6 Febbraio 2020 - 10:56

È il Chisola ad aggiudicarsi la finale di Coppa Italia di Eccellenza: ai supplementari, infatti, la formazione di mister Nisticò è riuscita a superare per due reti ad uno, un comunque agguerritissimo Baveno, bravo a non mollare e a crederci sino alla fine.

A Novarello è il Chisola, dopo appena cinque minuti, a passare in vantaggio: è Germinario (proprio il fuori quota classe 2002 nell’orbita della Fiorentina) ha segnare la rete dell’uno a zero, grazie ad un perfetta incursione, sul filo del fuorigioco, conclusa con un gran destro indirizzato all’incrocio dei pali. Gli “ospiti” incassano il colpo e riescono a reagire prontamente, grazie a Salzano, il quale prima si fa respingere il calcio di rigore da Marcaccini (penalty assegnato per un contatto Degrassi-Beretta), successivamente, sulla ribattuta, è lesto a siglare la rete del pareggio.

Nella ripresa le due squadre continuano a giocare su ritmi davvero alti: sono i vinovesi con Rizq, Tuninetti e Ba ad andare vicino al gol; mentre nel finire di frazione, è il Baveno, ancora con il capitano Salzano, a cogliere una sfortunatissima traversa. I novanta minuti regolamentari si concludono senza ulteriori sussulti e si va, dunque, ai supplementari, dove, complice forse un po’ di stanchezza, calano i ritmi e le emozioni. A cinque minuti dalla fine dei trenta minuti supplementari, ecco il gol del Chisola: Rizq è bravissimo a sfruttare un incertezza della difesa bavenese ed a firmare, dunque, la rete (dedicata a Bellino) della vittoria. Onore, comunque, al Baveno, capace di tenere testa ad una compagine certamente più attrezzata; tanta gioia, invece, e non poteva essere altrimenti, nelle fila del Chisola, autore di una fantastica cavalcata, conclusa nel migliore dei modi.

Marco Calabrese
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino