Lunedì 17 Febbraio 2020Ultimo aggiornamento 11:58

ASLTO 3: il Servizio di Pisologia entra nelle Case della salute

ASLTO 3: il Servizio di Pisologia entra nelle Case della salute
Giovedì 23 Gennaio 2020 - 17:58

Il Servizio di Psicologia entra nelle Case della salute di Beinasco, Collegno, Cumiana, Pianezza e Vigone, dell'Asl To 3. Il servizio, sperimentale, sarà possibile granzie ad un accordo siglato nei gironi scorsi il direttore generale dell'Azienda sanitaria ASL To 3, Flavio Boraso  e del direttor egenrale dell’Istituto Universitario Salesiano di Torino (Iusto), Alessio Rocchi. L’obiettivo del progetto, finanziato dalla Compagnia di San Paolo, è duplice: è duplice: oltre a potenziare il servizio erogato ai cittadini all’interno della rete di cure primarie dell’Asl To3, offrendo un supporto psicologico alle persone che si rivolgono alle strutture, saranno attivate iniziative di Psicologia della Salute, grazie alla presenza di personale formato in modo specifico. Si tratta di percorsi che aiutano i pazienti ad aumentare la conoscenza della propria malattia (specie nella cronicità), ad adottare comportamenti e stili di vita più appropriati e ad applicare in modo adeguato le terapie, al fine di migliorare il benessere dell’individuo e riducendo oltretutto la medicalizzazione e l’uso improprio di farmaci e di esami diagnostici. Gli operatori di Iusto avranno anche il compito di studiare l’esito degli interventi e dei processi di cura effettuati, analizzando l’adeguatezza e lo sviluppo dei modelli organizzativi in relazione ai bisogni di salute.

L'Istituto Universitario Salesiano, che è sede torinese aggregata alla Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Pontificia Salesiana di Roma, metterà a disposizione psicologi e tirocinanti post-laurea (in Psicologia clinica e di comunità e in Psicologia del lavoro, delle organizzazioni e della comunicazione), dottorandi di ricerca ed educatori. 

«Da sempre come azienda sanitaria abbiamo l’obiettivo di migliorare i servizi offerti, la diffusione sul territorio e l’umanizzazione delle cure. La collaborazione con Iusto contiene tutti questi aspetti, insieme a un ulteriore elemento a cui ci dedichiamo con scrupolo, che è la valutazione dell’efficacia degli interventi che mettiamo in campo e dei modelli organizzativi che sviluppiamo - sottolinea il Direttore generale dell’Asl To3 Flavio Boraso -. Siamo molto contenti che un’istituzione così prestigiosa abbia voluto attuare una partnership sul tema delle Case della Salute proprio con l’Asl To3».

«Iusto è particolarmente contenta di questa occasione di collaborazione – commenta il Direttore generale di Iusto Alessio Rocchi - perché si inserisce in uno stile e in una filosofia specifica di essere università, connotata dalla forte e stabile volontà di cooperazione con le realtà del territorio, che arricchiscono e completano la formazione che offriamo ai nostri studenti. In particolare, questa intesa con l’Asl To3 rende concreta la circolarità tra teoria e prassi necessaria a una formazione universitaria di qualità».