Lunedì 21 Ottobre 2019Ultimo aggiornamento 19:16

Giro d'Italia: fuggitivi a Pinerolo

Giro d'Italia: fuggitivi a Pinerolo
Giovedì 23 Maggio 2019 - 15:18

Dopo lo sprint Intermedio di Paesana (km 60.8 / 97.2 al termine) che vedeva nelle prime tre posizioni Jan Bakelants (SUN) 12 punti, Thomas De Gendt (LTS) 8 punti, Tobias Ludvigsson (GFC) 6 punti, con i fuggitivi in vantaggio di 12'33", con l'avvicinamento a Pinerolo il vantaggio è salito a oltre 13'.

 

Mentre via Principi brulica di pubblico in attesa, al comando abbiamo Sutterlin della Movistar, Gavazzi e Montaguti della Androni Sidermec, Boaro e Cataldo della Astana, Caruso della Bahrain Merida, Covili e Senni della Bardiani CSF, Benedetti della Bora, Cerny della CCC, Capecchi della Deceuninck, Bennett della EF, Ludvigsson della Groupama, Dunne della Israel, Kluge e De Gendt della Lotto Soudal, Gasparotto e Wyss della Dimension Data, Knees e Dunbar della Ineos, Biermans e Haller della Katusha, Bakelants della Sunweb, Brambilla della Trek Segafredo e Polanc della UAE.

 

Bei nomi in questa azione da lontano tra questi Brambilla che si mise in mostra nel 2016 terzo a Pinerolo e il belga de gendt nibali ha davanti come compagno Caruso.

 

Al di là del risvoltò tecnico della tappa la partecipazione favorita da tempo splendido trasmette emozione eccoli all'attacco di via Principi

Aldo Peinetti