Domenica 9 Agosto 2020Ultimo aggiornamento 18:15

Giaveno: ha ucciso il figlio a martellate, poi si è accoltellato allo stomaco

Giaveno: ha ucciso il figlio a martellate, poi si è accoltellato allo stomaco
Lunedì 27 Febbraio 2012 - 14:37

Una sequela impressionante di colpi inferti con un martello da muratore sul capo del figlio William, 17 anni, che dormiva nella sua cameretta. Adriano Maero, noto podista 47enne, venditore ambulante di abbigliamento intimo, poi è sceso in salotto. Ha preso un coltello da cucina, si è tolto la canottiera sporca di sangue e si è seduto sulla poltrona di pelle nera vicino all'ingresso. Dopo essersi anestetizzato l'addome ha deciso di farla finita con nove fendenti secchi allo stomaco. Questa - secondo le parole del capitano dei carabinieri di Rivoli Raffaele Ruocco - la ricostruzione dell'omicidio-suicido avvenuta tra le sei e le otto di questa mattina in una villetta di via Villanova a Giaveno. A detta dei militari, la coppia si stava separando. La moglie Maria Teresa Chiotti, sarebbe uscita di casa intorno alle sei di mattina. Al suo rientro, pochi minuti prima delle otto, ha trovato i corpi del marito in salotto e del figlio, nella sua cameretta al primo piano dell'abitazione. La donna ora è ricoverata, ancora sotto shock, all'ospedale di Rivoli.

Paolo Polastri
Elisa Bevilacqua
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino