Mercoledì 18 Settembre 2019Ultimo aggiornamento 18:05

"Nel Paese delle meraviglie": prima udienza

"Nel Paese delle meraviglie": prima udienza
Mercoledì 5 Ottobre 2011 - 16:41

Si è appena conclusa la prima udienza dibattimentale del processo a carico delle tre titolari dell'Asilo nido "Nel paese delle meraviglie" di Pinerolo. Francesca Pamfili, Stefania Di Maria e Elisa Griotti sono accusate di maltrattamenti e omessa custodia nei confronti dei piccoli ospiti della struttura.

Oggi il giudice monocratico Luca Del Colle ha ammesso le parti civili, respingendo tra l'altro l'eccezione sollevata dalla difesa delle tre indagate (avv. Davide Richetta, Mirella Bertolino e Cristina Botto, assente invece il coordinatore del pool, prof. Mauro Ronco). Oltre al Comune, rappresentato dall'avv. Alfredo Merlo, si sono costituite sei famiglie. Tra queste (ed è la novità di oggi) anche quella della bimba che nel giugno 2010 aveva pesantemente morsicato una compagna durante il riposino pomeridiano (legale, Paolo Pignatelli). I genitori della piccola vittima, si erano invece già costituiti nell'udienza preliminare del 31 maggio (avv. Donato Di Giorgio e Vittoria Canavera di Torino), come pure le altre quattro famiglie (avv. Giorgio Piacentino, Francesca Chialva e Federico Marinone).

Stabilito anche il calendario delle udienze. Per ora ce ne sono 14: la prima, il 20 ottobre (ore 9), dovrebbe vedere in aula due dei cinque testi chiave dell'accusa, Alice Contini e una delle sorelle Monelli. L'istruttoria si preannuncia lunghissima, visto che i testimoni saranno un centinaio (59 solo per le difese), e difficilmente gli appuntamenti processuali già fissati basteranno per arrivare a sentenza. Pm Ciro Santoriello, affiancato dal vpo Mara Mancardo. (Nella foto di Costantino gli avvocati difensori: da sinistra Davide Richetta Mirella Bertolino e Cristina Botto)

Lucia Sorbino