Martedì 22 Settembre 2020Ultimo aggiornamento 21:00

Edizione 42 del 03/11/2010

Settimana tragica, sei morti

In cinque hanno perso la vita sulla Sr 23 a Pinerolo e Porte
Martedì 2 Novembre 2010 - 16:36

La settimana tragica per il Pinerolese è iniziata mercoledì mattina presto, con la morte di un operaio edile di Frossasco, folgorato a Saluzzo da un cavo della media tensione.
Purtroppo è proseguita con una serie di incidenti mortali come non ne accadevano da tempo. E purtroppo la Sr 23 conferma la sua fama di strada tra le più pericolose della provincia di Torino.
Venerdì 29 un ciclista è rimasto vittima di uno scontro con un piccolo furgone mentre percorreva la rotatoria di Malanaggio, che immette nelle gallerie di Porte. L'uomo, di 84 anni, morirà due giorni dopo al Cto.

Facciamo gruppo per salvare l'ospedale civile

Nell'interesse dei pinerolesi
Martedì 2 Novembre 2010 - 16:40

Forse stiamo precorrendo i tempi. Forse il timore - che dovrebbe riguardarci tutti, utenti ed amministratori del Pinerolese - qualcuno potrebbe considerarlo eccessivo. Ma è meglio tutelarci prima. Dopo sarebbe troppo tardi. Di treni il Pinerolese ne ha già persi molti. Non vorrei che perdesse un'altra volta, perché declassato, anche, l'ospedale "Agnelli" di Pinerolo.

Troppa diossina per l'ex-Annovati

L'Arpa denuncia: anche fanghi nel bruciatore
Martedì 2 Novembre 2010 - 16:46

FROSSASCO - Nel bruciatore dello stabilimento ex-Annovati sarebbero finiti anche i fanghi derivanti dall’impianto di depurazione del camino principale, che l’azienda non è autorizzata a bruciare. È quanto emergerebbe dalle rilevazioni effettuate il 12 e 13 ottobre dall'Arpa Piemonte, trasmesse in Comune e in Procura all'inzio della scorsa settimana.

Gariglio: «Non conosco quei Gariglio»

Outlet di Nichelino: sgonfiato il giallo dei terreni
Martedì 2 Novembre 2010 - 16:53

NICHELINO - S'è smomtato il giallo dei terreni agricoli di Nichelino sui quali una ditta di Brescia ha ipotizzato la realizzazione di un outlet o di un centro commerciale. Da un gruppo interno al Pd torinese è giunta ai giornali la voce che i terreni erano di proprietà dell'ex-presidente Pd del Consiglio regionale Davide Gariglio. Un siluro contro la sua candidatura per le Primarie per scegliere il futuro sindaco di Torino. L'appezzamento più grande tra via Tetti Rolle e via Vernea è di proprietà di un agricoltore di nome Gariglio, ma non parente con il politico.

Giovine, il consigliere delle firme false

Intervista esclusiva a "L'Eco"
Martedì 2 Novembre 2010 - 17:00

TORINO - Michele Giovine, il consigliere regionale la cui lista "Pensionati per Cota" (con le firme di accettazione delle candidature false, secondo la Magistratura inquirente), patteggerà il 15 dicembre per avere una pena inferiore ai tre anni? Patteggiando si ammette la colpa. Giovine non rilascia dichiarazioni, ma per "L'Eco" ha fatto una mezza eccezione. Se i suoi 27.000 voti saranno cancellati cadrà anche la maggioranza di Cota? Il futuro di Cota è sempre più legato a Giovine.� (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Il "flop" del "Bancolat"

Martedì 2 Novembre 2010 - 17:02

Sono circa una ventina nel Pinerolese i distributori di latte crudo che lo portano sulla tavola del consumatore così come esce dalla stalla. Ottime le qualità organolettiche e nutritive, si risparmia un 30-40 per cento rispetto all'analogo latte fresco che si acquista nei supermercati, eppure le vendite si sono pressoché dimezzate. Dai 100–120 litri di latte al giorno del 2008 si è passati a 50-60 litri.

Tuttomele a Cavour: quando una rassegna diventa nazionale

Martedì 2 Novembre 2010 - 17:21

CAVOUR - Mancano poche ore all'avvio della 31ª edizione di Tuttomele. Lo "start" (quasi una prova di regolarità!) vedrà tutti pronti sulla linea di "partenza" sabato 6 in mattinata, mentre il taglio del nastro è fissato alle 14,30. Giancarlo Cangialosi, da sette anni presidente della Pro Cavour, vive ormai da giorni in "apnea": il suo lavoro non finisce mai. Neanche di notte.

Donna scomparsa: è stata uccisa?

44 anni e tre figli
Martedì 2 Novembre 2010 - 16:45

Omicidio: pare ormai questa l'ipotesi più accreditata per spiegare la scomparsa di Marina Patriti, 44 anni e tre figli. Una donna legatissima alla famiglia e dalla vita molto regolare. Il 18 febbraio esce dalla sua casa di via Sangone a Bruino per accompagnare il figlio più piccolo alla scuola materna. Fa la spesa e poi scompare nel nulla.
Da allora si sono perse completamente le tracce, nonostante imponenti ricerche, peraltro tenute nel più stretto riserbo.

Tre primari "lasciano" l'Agnelli

Dal 1º novembre
Martedì 2 Novembre 2010 - 16:48

Tre colonne portanti della sanità pinerolese hanno cessato la loro attività nei reparti da loro diretti all'ospedale "Agnelli" di Pinerolo. Sono Giovanni Mathieu, direttore del Dipartimento di area medica, Luciano Cardino, direttore del Dipartimento chirurgico, e Ugo Malcangi, direttore del Dipartimento nefro-urologico.

Covato resta in sella

Presentato in Consiglio il programma di fine mandato
Martedì 2 Novembre 2010 - 16:58

Per l'ennesima volta (ma probabilmente non l'ultima) il sindaco di Pinerolo, Paolo Covato, supera lo sbarramento del cosiddetto "fuoco amico". Ci riferiamo alle contestazioni che a turno gli arrivano dai settori di centro della sua maggioranza. La scorsa settimana Covato è tornato in Consiglio per presentare i punti programmatici di fine mandato (si rivota in primavera). Alcuni centristi del Pd gli avevano chiesto di assicurare alla Giunta il sostegno di una maggioranza qualificata di consiglieri di centrosinistra.

Tutto ritorna in discussione

Scuole
Martedì 2 Novembre 2010 - 17:01

Non c'è un attimo di tregua sul fronte della scuola. Dopo il recente avvio della riforma Gelmini nelle superiori e le molte proteste per i tagli operati in ogni ordine e grado dell'istruzione, ora è la volta dell'offerta formativa a creare timori.
La Provincia di Torino sta elaborando il nuovo piano per il Pinerolese, relativo sia al primo che al secondo ciclo di istruzione, che a novembre verrà presentato in una conferenza territoriale nel capoluogo.

Tragedia di Villar Pellice Frache non ebbe colpe

C'è voluto un anno per decidere
Martedì 2 Novembre 2010 - 17:04

Bruna Frache non è responsabile dei tragici fatti del 29 maggio 2008, quando - a seguito delle forti piogge - una colata detritica travolse una casa e un'auto, in borgata Garin a Villar Pellice, uccidendo quattro persone. All'epoca sindaco del paese, Frache è stata indagata per due ipotesi di reato: omicidio colposo plurimo e disastro colposo. Nei giorni scorsi, accogliendo la richiesta del pubblico ministero avanzata undici mesi fa, il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Pinerolo, Marco Battiglia, ha deciso di archiviare il caso.

TIRA E MOLLA PER LA GALUP: PINEROLO O VILLAR PEROSA?

Martedì 2 Novembre 2010 - 17:12

La Galup vuole insediarsi a Villar Perosa e chiede al Comune di Pinerolo di cambiare la convenzione che invece le impone di trasferirsi entro i confini della città. 
Da mesi, l'ipotetico nuovo sito in cui dovrebbe insediarsi la nuova sede della fabbrica di panettoni Galup rimbalza tra Pinerolo e Villar Perosa (sito ex Stabilus-Sachs). Un ping-pong virtuale che lascia attoniti e angosciati in primo luogo i lavoratori coinvolti in questa vicenda (una decina della Galup e 200 della Sachs). Il risultato della partita infatti potrebbe segnare il destino lavorativo di molti di loro.

In coda a Barge per la patente in lingua cinese

Martedì 2 Novembre 2010 - 17:20

BARGE - I cinesi in special modo, ma anche i marocchini di Barge si stanno affollando, in questi giorni, nell'ufficio dell'unica autoscuola bargese. Lo fanno perché sanno bene che il 3 gennaio entrerà in vigore una nuova legge che renderà per loro assai difficile conseguire una patente di guida italiana. Le richieste inoltrate, qui, sono già una cinquantina. La stessa problematica, però, si sta verificando nelle altre autoscuole del territorio.

Bufera a Rivalta per il Piano Regolatore: troppo cemento!

Martedì 2 Novembre 2010 - 17:24

RIVALTA - Il Piano regolatore fa ancora discutere a Rivalta vivacizzando il dibattito politico all'interno della maggioranza che appoggia il sindaco Amalia Neirotti. A farsi sentire è il gruppo dei Moderati, i cui tre consiglieri siedono nelle file del centrosinistra che appoggia la prima cittadina, attraverso la voce dell'assessore ai Lavori pubblici Michele Colaci, coordinatore sul territorio del movimento. «Ad oggi non c'è un accordo sul documento - spiega -.