Sabato 4 Luglio 2020Ultimo aggiornamento 19:52

"Ciccilla", l'ultima brigantessa, unica donna detenuta nel Forte

Morì nel 1879 dopo 15 anni di prigionia
Martedì 5 Luglio 2011 - 16:47

Aveva soltanto 38 anni, Maria Oliverio, detta “Ciccilla“, quando morì nella prigionia del Forte. Era il 1879. A Fenestrelle ci era arrivata quindici anni prima, unica donna della fortezza, in quel tempo diventata caserma di bersaglieri dopo essere stata carcere napoleonico e poi savoiardo.
La brigantessa Maria Oliverio, detta Ciccilla ha sposato il capobrigante Pietro Monaco a Spezzano Piccolo. Quando il marito è ucciso da tre dei suoi gregari più fidati, Maria non si arrende e assume il comando della banda. Catturata nel febbraio del 1864, è processata a Catanzaro (32 i capi di imputazione tra cui l'omicidio della sorella che è l'unico reato che confessa) e condannata a morte “mediante fucilazione nella schiena”. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino