Lunedì 21 Settembre 2020Ultimo aggiornamento 13:00

Dalle analisi la verità sull'omicidio di Marina

Bruino, restano dietro le sbarre i quattro arrestati della banda dell'orrore
Martedì 16 Novembre 2010 - 17:59

BRUINO - La casa degli orrori porta con sé ancora il suo segreto. Com'è stata uccisa Marina Patriti, la mamma 44enne di Bruino sequestrata dall'ex-amante del marito e poi segregata nel garage della cascina ristrutturata di via Mazzini 14 a S. Ambrogio? Se non ci sono dubbi sulla tomba improvvisata sotto una colata di cemento nel giardino all'ombra della Sacra di S. Michele, rimane ancora qualche incertezza sulle modalità dell'omicidio della sfortunata casalinga. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino