Calcio Eccellenza e promozione: tanti pari per le pinerolesi

Eccellenza

PINEROLO    1
BUSCA    1

Pinerolo: Odier, Stangolini, Ropolo, Ricca, Pepino, Lerda (57' Blandizzi), Previati (55' Orlotti), Dedominici, Bonin, Corsaro, Martin (73' Savasta).
Busca: D'Amico, Marchetti, Monge, Gozzo, Giordanengo, Topazi, GIordana (79' Brondino), Bonelli (67' Parola), Peyracchia (56' Bertola), De Peralta, Armando.
Reti: 14' Bonin (P), 93' Gozzo (B).

Partiamo dalla fine. Perché la partita del Pinerolo sta tutta lì, nell'ennesima distrazione su calcio da fermo che chiude una gara brutta, bruttissima.
Dall'alto si vede meglio: il colpo di testa di Gozzo - non il primo pericoloso in quei minuti - arriva con tutti gli uomini pinerolesi in area, tutti attratti dalla palla, e gli avversari immancabilmente liberi. Neanche fosse la prima volta in questi due mesi e dieci giornate (un terzo di campionato). E allora Odier, prima decisivo, non può davvero far molto.
I biancoblu cominciano bene, Martin ha un'occasione dopo 3', poi Bonin sfrutta un lancio verticale per sfoderare il suo sinistro, che D'Amico può sfiorare, ma non impedire che entri in rete.

 

Promozione

VIGONE    1
CAVOUR    1

Vigone: Malavaso, Rostan, Martucci J., Ramello A., Mazzitelli, Pacifico, Malesani (90' Mennitto), Cioverchia (56' Martucci D.), Barison, Torres (78' Ramello S.), Tomatis.
Cavour: Copetti, Guasco, Chiaussa, Brigante, Rosaclot, Collu, Mastrogiovanni (76' Solaro), Leuci, Papalia (40' Ferrati), Coco (92' Calafiore), Odino.
Reti: 49' Odino (C), 58' Martucci D. (V).

(m.b.) Amici che si rincontrano con maglie diverse, paesi che amano e seguono il calcio con il cuore in gola: dopo anni di assenza torna il derby tra Vigone e Cavour.
Partenza lampo degli ospiti, al 10' Coco - da centro area - saggia i riflessi di Malavaso, ne esce un batti e ribatti risolto da Odino, l'arbitro però annulla per fuorigioco. 1' più tardi è Papalia a venire stoppato al momento di calciare da uno strepitoso Mazzitelli. Il Vigone non sta a guardare e Torres su punizione costringe Copetti alla deviazione sulla traversa da 35 metri. Al 39' Barison prende sul tempo Guasco, il diagonale fa la barba al palo. Agonismo ed emozioni anche nella ripresa.
Un singolare rimbalzo del pallone al 49' (unito all'uscita fuori tempo di Malavaso) scavalca il numero 1 e termina tra i piedi di Odino, che indisturbato firma il vantaggio ospite. Non passano nemmeno 10', che il Vigone pareggia: il neo-entrato Devis Martucci devia di testa la pennellata su calcio piazzato di Torres.
Una spizzata di Guasco su corner, un'invenzione di Malesani per la volée centrale di Devis Martucci e un destro da distanza siderale - trattenuto a fatica da un frastornato Malavaso - sono le ultime fiammate.

(Approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino