SESTRIERE/PRAGELATO - Il Consorzio delle Montagne olimpiche applicherà per primo tra le zone turistiche del Piemonte la tassa di soggiorno. I Comuni di Pragelato, Sestriere, Cesana e Sauze di Cesana, a partire forse già da quest’estate, in accordo con gli albergatori faranno entrare in vigore il contributo obbligatorio aggiuntivo (dai 50 centesimi a 1 euro) per i turisti che pernotteranno in hotel. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Torneranno i Giochi invernali nei Comuni olimpici di Val Susa e Val Chisone, con estensione a Pinerolo e Torino quali sede di gara o cerimonia. Nel 2015, notizia giunta la scorsa settimana da Londra, è infatti avvenuta l'assegnazione dei World Master Games, riservati agli over 35, al territorio teatro delle Olimpiadi 2006. Il testimone passa dalla slovena Bled alle alpi torinesi, riuscite a superare la concorrenza di Calgary, Oslo e Tarvisio: si tratta di un clamoroso bis, visto che questi Giochi, in versioni estiva, avranno una cornice subalpina nel 2013.

MASSELLO - L’uscente gruppo di maggioranza di Massello ha schierato Antonio Chiadò Fiorio Tin a concorrere per la poltrona di sindaco alle prossime Amministrative. I candidati e il programma elettorale della lista "Per Massello" sono stati presentati sabato 9.

USSEAUX - Pareggia con 810.537 euro il bilancio di previsione 2011 di Usseaux, con 200mila euro in meno rispetto al milione del 2010: «È un bilancio tecnico – ha puntualizzato il sindaco Elvio Rostagno -, non di investimenti, visto anche che nei prossimi anni, se il progetto per il Laux verrà accettato, dovremo destinare lì molte risorse». (approfondimenti nell'edizione in edicola)

FENESTRELLE - Entusiasmo contagioso e grinta da vendere. Laura Conte, quarantenne di Chambons, proprietaria dell’unica pizzeria della frazione, ha anni di esperienza alle spalle e un nuovo obiettivo: partecipare alla ventesima edizione delle Olimpiadi del piazzaiolo, il campionato mondiale della pizza che si svolge l’11, 12 e 13 aprile a Salsomaggiore. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

PRAGELATO - “Chiedete e vi sarà dato”. Ormai sembra essere questo il motto che contraddistingue le vicende intorno all’impianto dello ski jumping di Pragelato. Dopo i saccheggi di inizio inverno, quando camionate di materiali presi dai trampolini erano state trasportate in Val Ridanna, in questi giorni è stato il turno di un camioncino del Comune di Crissolo che ha portato via materassi e reti di protezione.

Anche Scopriminiera, l'ecomuseo delle miniere e della Valle Germanasca, ha subito «danni ingenti» per il blocco stradale della Sp 169 dopo le frane scese a Perrero e Prali: «Fra prenotazioni cancellate e fine settimana annullati abbiamo già perso più di 500 visitatori, oltre cinquemila euro d'incasso» .Continua a leggere