Importante novità nell’ASL TO 3. Da sabato 28, i cittadini che si prenoteranno potranno effettuare il prelievo ematico per esami, e consegnare materiale biologico (urine, ecc) anche al sabato mattina. La differenza sta solamente nel luogo: il sabato mattina non si dovrà andare al centro prelievi di via Brigata Cagliari, bensì alla stanza n. 72 del poliambulatorio chirurgico, dalle 8,10 fino ad esaurimento di tutti i prelievi prenotati. Il ritiro, invece, seguirà la consueta strada, e potrà essere ritirato al Cup di via Fenestrelle.Continua a leggere
Ha lasciato i sindaci profondamente scontenti e preoccupati l'incontro con l'assessore regionale alla Sanità, Ugo Cavallera,, il quale sembra disposto a mantenere nel Pinerolese solo 20 posti letto di Riabilitazione, ma nel nosocomio di Pinerolo, non più negli ospedali valdesi. A Torre Pellice e a Pomaretto, invece, verrebbero creati 20 posti letto in ciascuna struttura di Cure intermedie. Nei prossimi giorni l'incontro tra il direttore generale dell'ASL TO 3 Gaetano Cosenza, e i sindaci, dovrebbe definire meglio la riorganizzazione.Continua a leggere
E' mancato la notte scorsa Mario Valpreda, ex assessore regionale alla sanità nella giunta Bresso. Uomo schietto, professionista serio e appassionato, era stato eletto in consiglio regionale nel 2005 nelle liste di Rifondazione, e quindi nominato assessore alla sanità, settore che conosceva a fondo, visto anche il suo lungo impegno come responsabile dei Servizi Veterinari del Piemonte, e poi come dirigente dell'Istituto Zooprofilattico di Torino. Sua fu l'idea di accorpare le ASL piemontesi, riducendole a sei in tutta la regione, un'idea che secondo Valpreda avrebbe dovuto produrre forti risparmi e una gestione più snella. Nel 2007 , colpito da un ictus, si dimise dall'incarico.Continua a leggere
Finalmente una buona notizia per i tanti fornitori locali dell'Azienda sanitaria TO 3. In questi giorni l'ASL TO 3 di Pinerolo-Collegno, infatti, sta procedendo al pagamento di 17.000 fatture in sospeso dal 2012 (operazione che assicura l'Azienda, si concluderà entro un mese, nonostante il periodo estivo), relative a 1.200 fornitori, per un totale di 46 milioni di euro. Una somma che per oltre il 50 per cento (24 milioni di euro) è destinata ad aziende e fornitori locali. Con queste erogazioni, l'Asl TO 3 di Pinerolo-Collegno dovrebbe azzerare i debiti relativi al 2012, e verso fine anno è già stato preannunciato un secondo provvedimento di riparto che dovrebbe consentire il pagamento di servizi e attività svolte per conto dell'Azienda sanitaria nel 2013, portando quindi i tempi di pagamento alla normalità.Continua a leggere
Anche Pragelato aderirà domani, domenica, all'originale iniziativa promossa dal Comitato per la salvezza dell'Ospedale di Pomaretto, "Per chi suona la campana", sostenuta anche dalla Diocesi di PInerolo e dalla Chiesa Valdese. Alle 18,30 di domenica, simultaneamente, dagli oltre 100 campanili delle Valli Pellice, Chisone e Germanasca, si leveranno per cinque minuti consecutivi i rintocchi delle campane suonate a martello, per chiedere alla Regione Piemonte ascolto, e il mantenimento dei posti letto di Riabilitazione e Lungodegenza nel Pinerolese, che rischiano di essere completamente cancellati da una delibera regionale.Continua a leggere
I rappresentanti del Comitato per la Difesa dell'Ospedale di Pomaretto, questa mattina sono arrivati nella sede ASL TO 3 di Pineolo con due trolley: contenevano le 3.487 lettere di reclamo firmate dai cittadini della Valle e del Pinerolese per chiedere che vengano mantenuti sul terrtiorio i posti letto di Lungodegenza e Riabilitazione, indispensabile punto di riferimento per la cura delle post-acuzie. Le lettere sono state date in consegna all'Uffcio Relazioni con il Pubblico (URP), il quale nella stessa giornata le farà recapitare al direttore generale dell'ASL TO 3 Gaetano Cosenza. Ora i cittadini attendono le risposte individuali, così come prevede il protocollo dell'Urp, ogni qualvolta riceva un reclamo scritto e firmato.Continua a leggere
Ben oltre un migliaio di persone, numerosi sindaci, il vescovo di Pinerolo e il Pastore valdese di Torre Pellice, associazioni e, persino le quattro bande della Val Chisone (San Gemano, Villar Perosa, Inverso Pinasca e Pomaretto), hanno partecipato oggi pomeriggio alla manifestazione organizzata dal Comitato spontaneo per la difesa dell'Ospedale di Pomaretto.Continua a leggere
L'assessore regionale alla sanità Ugo Cavallera (nella foto) si è preso 15 giorni di tempo per rivedere l'organizzazione sanitaria nel Pinerolese alla luce della delibera regionale che cancellerebbe tutti i posti letto di post-acuzie, ed eventualmente avanzare nuove proposte. Sarebbe allo studio l'istitutzione di posti letto di "continuità assisnziale", ma la proposta non raccoglie consenso tra i sindaci, che dicono: "Sono simili ai posti in RSA".Continua a leggere