NICHELINO - La riduzione delle entrate nei Comuni dovuta alla crisi e ai "tagli" del Governo inducono gli amministratori a fare di necessità virtù e a raschiare il fondo del barile alla ricerca dei pesci piccoli che hanno messo a segno, con dichiarazioni infedeli, micro evasioni. È questo il sugo della storia che ispira l'operazione "Caccia al furbetto" attuata dal prossimo gennaio dall'Amministrazione di Nichelino. Ora le rette, le esenzioni e le agevolazioni per i servizi a domanda individuale sono controllate da vari Uffici.

VINOVO – «Non voglio cedere a suggestioni. Ma per certi episodi non ci sono spiegazioni razionali. Cose che accadono in orari diversi della giornata»: Giuliano Gelli è il custode del maniero rinascimentale Della Rovere. Da due anni abita nell'alloggio ricavato all'interno del castello di piazza Rey.
Una storia che racconta sorridendo, anzi con una (giusta) remora: «Mi sa che mi prenderanno per matto».

PIOSSASCO - Sorpresa nel sito Internet di "Sinistra ecologia libertà" di Piossasco (www.selpiossasco.it). Sotto il titolo "Cementificazione a Piossasco" si illustrano le intenzioni edificatorie dell'Amministrazione comunale (Pd, Si, Moderati) nella vasta area collinare, a valle del pregevole centro storico di S. Vito, racchiusa nelle vie Gorizia, S. Vito, Oberdan e Galvani. L'area è quella detta "il pioppeto", anche se pioppi non ci sono più.

Edizione 44 del 17/11/2010

Il sindaco di Nichelino contro Saitta

NICHELINO - Dopo l'ipotesi dell'outlet spunta l'insediamento Ikea a La Loggia a due passi da Nichelino, Vinovo e Candiolo. Catizone lo vuole per avere più occupazione, Saitta pone una condizione: sì, ma su un'area industriale abbandonata. Prossimo incontro dei sindaci in Provincia. Trofarello avrebbe offerto un'area alternativa. L'Ikea dice: o La Loggia o niente. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

RIVALTA - Il Piano regolatore fa ancora discutere a Rivalta vivacizzando il dibattito politico all'interno della maggioranza che appoggia il sindaco Amalia Neirotti. A farsi sentire è il gruppo dei Moderati, i cui tre consiglieri siedono nelle file del centrosinistra che appoggia la prima cittadina, attraverso la voce dell'assessore ai Lavori pubblici Michele Colaci, coordinatore sul territorio del movimento. «Ad oggi non c'è un accordo sul documento - spiega -.

Edizione 40 del 20/10/2010

Orbassano ricorda la sua Maria Goretti

ORBAASSANO - Marisa Porcellana come Maria Goretti. Due storie analoghe. Due morti tragiche. Due ricordi che si incrociano. A cinquant'anni dal delitto di Marisa, ferita a morte nel luglio del '60 dopo un tentativo di violenza sessuale, Orbassano ricorda quella ragazzina tredicenne intitolandole il salone parrocchiale di via Malosnà: nemmeno cento metri più in là, nell'area che allora si chiamava "della ghiacciaia", si consumò l'efferato delitto. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Edizione 39 del 13/10/2010

A Candiolo zucche e solidarietà

CANDIOLO - Tutto pronto per l'ormai tradizionale Festa della zucca, in calendario domenica 17 in piazza Sella a Candiolo. Anche quest'anno la Festa, che terrà banco per l'intera giornata dalle 10 alle 18, propone un ricco programma di appuntamenti. In piazza dal mattino vi saranno le bancarelle di piccoli produttori, artigiani e hobbisti, che colorano la piazza e danno la possibilità di acquistare alimenti di produzione artigianale e familiare, o oggetti di manifattura artigianale ed originale.

Edizione 39 del 13/10/2010

Sedano rosso, principe di Orbassano

ORBASSANO - Recentemente entrato nell'Olimpo dei prodotti targati Slow food, il Sedano rosso si prepara a diventare il protagonista del prossimo week-end con la settima edizione della fiera a lui dedicata. Un tempo prodotto nelle campagne locali ed oggi riproposto per un pubblico più vasto, torna in piazza la manifestazione dedicata all'ortaggio caratteristico della tradizione agricola locale. Nel terzo week-end di ottobre Orbassano intende ospitare come di consueto questo particolare prodotto riscoperto nella tradizione e recuperato all'uso delle diete più attuali.

NICHELINO - Un convegno in difesa della scuola pubblica sempre più colpita dai tagli della cosiddetta "Riforma Tremonti-Gelmini": è quello che, organizzato dal Pd, si è tenuto domenica a Nichelino nell’ex-sala consiliare. L’assessore provinciale alle Politiche scolastiche Umberto D’Ottavio ha presentato i problemi del mondo scolastico post riforma compreso il settore degli operatori scolastici, che in duemila in Piemonte rischiano di rimanere senza lavoro.