Edizione 39 del 13/10/2010

Sedano rosso, principe di Orbassano

ORBASSANO - Recentemente entrato nell'Olimpo dei prodotti targati Slow food, il Sedano rosso si prepara a diventare il protagonista del prossimo week-end con la settima edizione della fiera a lui dedicata. Un tempo prodotto nelle campagne locali ed oggi riproposto per un pubblico più vasto, torna in piazza la manifestazione dedicata all'ortaggio caratteristico della tradizione agricola locale. Nel terzo week-end di ottobre Orbassano intende ospitare come di consueto questo particolare prodotto riscoperto nella tradizione e recuperato all'uso delle diete più attuali.

NICHELINO - Un convegno in difesa della scuola pubblica sempre più colpita dai tagli della cosiddetta "Riforma Tremonti-Gelmini": è quello che, organizzato dal Pd, si è tenuto domenica a Nichelino nell’ex-sala consiliare. L’assessore provinciale alle Politiche scolastiche Umberto D’Ottavio ha presentato i problemi del mondo scolastico post riforma compreso il settore degli operatori scolastici, che in duemila in Piemonte rischiano di rimanere senza lavoro.

NICHELINO – Mentre i dipendenti erano in ferie, il titolare ha consegnato i libri in Tribunale. E da metà settembre i 33 dipendenti della "Ggs – New Service" di via Giusti 67 sono senza lavoro. La legatoria nichelinese è stata dichiarata fallita il 16 settembre e la sentenza del Tribunale depositata in cancelleria cinque giorni dopo. Il giudice delegato è Vittoria Nosengo e il curatore fallimentare è Salvatore Bellassai.

ORBASSANO - Ha cominciato così, quasi per gioco. Quando ormai 13 anni fa realizza il suo primo dipinto murale in un cortile di via Cavour: sull'affresco un breve capitolo di storia locale, con i saccheggi del generale francese Catinat nei Comuni della zona. Poi l'entusiasmo di Angelo Cerani, pensionato, ex-pittore pubblicitario, cresce. E negli angoli di Orbassano spuntano come funghi le sue opere.

ORBASSANO - Amante dei bonsai, stava rientrando a casa dopo un’assemblea con i soci-amici del gruppo rivaltese. Come ogni ultimo venerdì del mese si era dato appuntamento con gli altri appassionati nella sede di via Balegno 18, a due passi dal monastero di Rivalta. Preparavano gli ultimi dettagli per la mostra del giorno dopo, al centro Fuji Sato Company di Nole Canavese, azienda ma anche scuola per curare i piccoli arbusti.

NICHELINO – Con celebrazioni religiose, manifestazioni sportive, iniziative culturali e commerciali, mostre, convegni. Dal 18 al 27 settembre la città festeggia il suo santo patrono: l’evangelista S. Matteo, cui i nichelinesi dedicarono una cappella proclamandolo protettore del borgo, nel settembre del 1706, al termine del duro assedio delle truppe francesi. Un fitto programma di impegni che il Comune ha organizzato con molte associazioni cittadine. Il luna-park sarà allestito nel parcheggio del Carrefour in via Cacciatori 111.

Edizione 35 del 15/09/2010

Orbassano e il futuro urbanistico

ORBASSANO – La Giunta di centrodestra muove i primi passi per disegnare, con il nuovo Piano regolatore, la città del futuro. Uno strumento urbanistico che dovrà tener conto dei prossimi cambiamenti e dell’evoluzione del territorio soprattutto sotto il profilo legato alla viabilità: dal passaggio della Tav con il nodo nevralgico di Orbassano all’avvento del sistema ferroviario metropolitano. Sotto il profilo insediativo la città del futuro, che si appresta a mandare in pensione il vecchio Piano regolatore dell'84, potrà arrivare nel 2020 a 30mila abitanti.

RIVALTA - Con l'occasione dell'ultima edizione della rassegna "Keep on skate" dedicata agli amanti dello skateboard e della musica, è stato inaugurato ufficialmente il nuovo skatepark rivaltese di piazza Gerbidi: il battesimo proprio durante la manifestazione che ha visto coinvolti molti ragazzi provenienti da tutta la Provincia di Torino e non solo.

ORBASSANO – Partiranno in autunno i lavori che chiudono la riqualificazione di via Frejus, la principale via di ingresso in città per chi arriva da Giaveno e Rivalta. Un secondo lotto che completa quindi l’imponente opera di restyling, intervenendo stavolta dall’incrocio con via Monti fino alla fontana che si trova nella rotonda-incrocio con strada Piossasco.
Un progetto decisamente cambiato rispetto a quello originario, abbattendo i costi del disegno pensato dall’allora Amministrazione di centrosinistra: niente "chicane" nel primo tratto, ma strada più dritta e lineare.