Giovedì 23 Gennaio 2020Ultimo aggiornamento 17:58

Cintura

Sedano rosso, principe di Orbassano

Nel week-end la tradizionale Fiera dell'ortaggio tipico etichettato Slow food
Mercoledì 12 Ottobre 2011 - 00:00

ORBASSANO – Sempre più conosciuto dopo il suo ingresso tra i prestigiosi prodotti targati Slow food, il Sedano rosso fa nuovamente capolino tra gli appuntamenti dell’autunno orbassanese. E si prepara a diventare il protagonista del prossimo week-end con l'ottava edizione della fiera a lui dedicata. Ormai senza più necessità di presentazione, l'ortaggio più conosciuto delle campagne locali torna in piazza per la consueta rassegna realizzata dall'Amministrazione comunale in collaborazione con Confesercenti, Consorzio Sedano rosso e Oadi–centro commerciale naturale "I Portici".

Nichelino all'Ikea «Venite da noi»

Nell'area industriale Viberti
Mercoledì 5 Ottobre 2011 - 00:00

NICHELINO - Si concretizza l'ipotesi dell'arrivo dell'Ikea nell'area dello stabilimento della Viberti a Nichelino dove gli operai che lavorano sono una decina e gli altri 100 sono in cassa integrazione dal dicembre scorso. Fanno gola i probabili 250 posti di lavoro, anche se l'esperienza insegna che all'Ikea di Collegno erano stati assunti pochissimi giovani del posto e a tempo determinato. L'area Viberti non è agricola ed è vicina allo svincolo della Tangenziale dove non c'è ancora pedaggio. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Orbassano: pistole fai da te, fabbricava armi in casa, denunciato

Mercoledì 5 Ottobre 2011 - 00:00

ORBASSANO - Autotrasportatore di professione, A.C., 30enne di via Trento aveva l’hobby di trasformare armi giocattolo con tanto di tappo rosso in vere pistole e fucili, pronti all’uso. I Carabinieri di via Montegrappa hanno fatto irruzione nel suo monolocale-laboratorio di via Trento, trasformato in attrezzatissima officina: trapano a colonna, saldatrice e tutto il nécessaire di un’armeria artigianale e riprodurre canne in acciaio perfettamente limate e in grado di sparare proiettili veri. O realizzare automatismi funzionanti in armi che fino a ieri erano solo giocattoli.

Piossasco: caccia (inutile) ai cinghiali. Bloccate cinque strade

Mercoledì 28 Settembre 2011 - 00:00

PIOSSASCO – Caccia grossa ai cinghiali all’alba di venerdì scorso nella parte alta di Piossasco. Alcune vie chiuse al traffico, trenta guardie venatorie armate della Provincia in azione. È questo il quadro di un’operazione di caccia ai cinghiali avvenuta all’alba, verso le 6,30, in via Gorizia, S. Vito e Mario Davide, nella parte alta di Piossasco appena a monte della Bealera superiore e della stradina che l’affianca da via Gorizia all’altezza dell’ex-scuola materna "Pro Puerizia" fino a via Mario Davide.

Orbassano, ladri di rame al cimitero

Tombe a soqquadro, rubati almeno 150 vasi al camposanto
Mercoledì 28 Settembre 2011 - 00:00

ORBASSANO – Davanti all’immagine del caro estinto, solo la nuda lapide con il nome e i dati anagrafici. I fiori non ci sono più. Tutti finiti per terra, in un ammasso di verde, petali e ghiaia. Di dolore e sconcerto per chi venerdì mattina ha fatto visita al camposanto di Orbassano.

Vinovo e St. John ai ferri corti

I dubbi dell'Amministrazione sull'università a stelle e strisce
Mercoledì 28 Settembre 2011 - 00:00

VINOVO – La Giunta comunale ha richiesto al segretario generale Giovanni Pesce e al responsabile dell’area tecnico-manutentiva Luigi Miniace alcuni chiarimenti sul contratto di concessione del castello Della Rovere alla St. John International University.
Un contratto firmato a fine 2007 dopo il bando di gara per l’assegnazione, valevole 45 anni e che potenzialmente può rappresentare un importante volano di sviluppo per l’economia locale se il progetto decollerà e gli studenti arriveranno con regolarità. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Tensione a Rivalta "No Tav" in municipio

Striscioni e slogan contro la Torino-Lione
Mercoledì 21 Settembre 2011 - 00:00

RIVALTA - Doveva essere un’assemblea pubblica, quella organizzata mercoledì scorso dal Comitato rivaltese “No Tav”. Ma si è poi trasformata in un presidio e in un’occupazione simbolica dell’ingresso e dell’atrio del municipio. Un centinaio di attivisti contrari alla realizzazione della nuova linea ferroviaria Torino-Lione ha infatti “circondato” l’entrata del palazzo comunale con nastro bianco e rosso e con cartelli che esprimevano il disagio dei membri del Comitato a seguito di ciò che accade in val di Susa.

Pagine