Si chiama "Paese mio", come il periodico delle Pro loco piemontesi da lui fondato oltre vent'anni fa, il premio nazionale promosso dall'Unpli (Unione nazionale Pro loco d'Italia) e dall'Unpli Servizio civile per ricordare Nanni Vignolo, cavourese, presidente del Comitato regionale Piemonte e vice-presidente nazionale Unpli.

Edizione 7 del 17/02/2010

Week-end

S. SECONDO

Domenica chiude la mostra naïf a Miradolo

pag. 3

PINEROLO

Mostra fotografica alla Pro loco pag. 3

TORRE PELLICE

Ricordando i sentieri del Glorioso rimpatrio pag. 17

BARGE

Fiabe in biblioteca pag. 19

CIASPOLATE

Due appuntamenti a Roure (Bourcet) e Cumiana (Freidour) pag. interne

BAGNOLO

Serata di jazz pag. 33

VIGONE

Edizione 7 del 17/02/2010

Luserna S.G. pensa al Bonus bebè

LUSERNA S.G. - Prima spende parole dure sul futuro dei Servizi sociali con la nuova Comunità montana: «Sono molto preoccupato, la situazione è stagnante». Poi Enrico Delmirani, assessore comunale a Luserna S.G., annuncia: «Il nostro Comune ha intenzione di istituire il "Bonus bebè". Bisogna mettere al centro della nostra attività le persone, non le poltrone».

Tra i progetti, anche la ristrutturazione di Casa Dezzani, l'edificio utilizzato dal Comune per ospitare chi è in difficoltà.

di S. Ferrero

A Pinerolo è ancora troppo difficile mettersi in mostra. Non appena si presenta una buona idea, ci si accorge che a mancare è sempre e soltanto una cosa: lo spazio. Si tratta di solito di esposizioni o allestimenti itineranti in grado di richiamare pubblico "da grandi occasioni". Il Comune convive con la questione da decenni, ma ancora non si è trovata una soluzione. Che tipo di sala servirebbe: più grande di quelle oggi disponibili, facilmente raggiungibile e vicina ad un parcheggio capiente.

di D. Capitani

PAESANA - La Comunità montana Valle Po, Varaita, Bronda e Infernotto deve affrontare il bilancio comunitario e la coperta, come si sapeva, è corta anche a tentare di stiracchiarla; occorre un taglio di almeno 300mila euro. Azioni che contemplano, per il presidente e la Giunta, l’azzeramento dell’indennità di carica, tagli sulla spesa corrente (cancelleria, riscaldamento, assicurazioni, ecc.). E al personale dipendente, a cui sarà tolta l’indennità di funzione.

di A. Nosenzo

Non ci sono più gatti randagi a Bagnolo, ma non è certo "colpa" della comunità cinese che - secondo il luogo comune - i gatti li mangerebbe. È invece "merito" di un’associazione di cittadini, affiliata all’Enpa, che si occupa dei felini. L’associazione accoglie i randagi, quindi li censisce e li raduna in varie colonie, sterilizza le femmine e le cura. Candiolo ha rinnovato l’appalto per il recupero e la cura dei gatti oggetto di incidenti o politraumatizzati. Anche Pinerolo ha avviato il progetto Sos gatto.

La crisi economica taglia anche i carri di Carnevale. Succede a None, dove l'Amministrazione comunale, a causa delle ristrettezze economiche, ha deciso di rinviare il corteo dei carri allegorici a tempi migliori. «Abbiamo preferito risparmiare ed essere solidali con i lavoratori che si trovano in difficoltà per motivi legati alla difficile situazione di questo periodo», dicono dal palazzo comunale.

Ha il sapore dell'imprevisto la prima medaglia italiana ai Giochi di Vancouver, firmata Alessandro Pittin nella bistrattata (almeno da noi) combinata nordica. È un miracolo di tecnica e coraggio inscenato da un ragazzo che a Pragelato, nel 2006, solo sedicenne fu il più giovane atleta azzurro. Che al friulano (cresciuto nel club di Paluzza, paese di Di Centa) non bastasse partecipare lo si è visto quando ha conquistato il Campionato del mondo Junior.