Martedì 1 Dicembre 2020Ultimo aggiornamento: 30/11/2020 - 18:40

Riciclaggio internazionale: per i Bianciotto la Procura chiede pesanti condanne

Riciclaggio internazionale: per i Bianciotto la Procura chiede pesanti condanne
Martedì 27 Ottobre 2020 - 15:48

Questo pomeriggio, dopo quattro ore di serrata requisitoria, il pm Giuseppe Riccaboni ha formulato le sue richieste di condanna: 6 anni e sei mesi per Elmo Bianciotto, 5 anni e 9 mesi per il fratello Diego, 4 anni e mezzo per la moglie Roberta Camusso. Erano accusati di riciclaggio e autoriciclaggio internazionale per cifre sui 5,5milioni di euro.  Per gli altri due imputati, il commercialista milanese Davide Farotti e la sua collaboratrice Fiorenza Coco, che avrebbero "aiutato" i pinerolesi a destreggiarsi nel mondo delle società offshore, il pm ha invocato una pena di 4 anni e mezzo.
Il processo, iniziato il 16 gennaio davanti ai giudici dellaPrima sezione penale, prosegue il 6 novembre con le arringhe dei difensori e l'avv. Gaetano Piermatteo, "storico" legale dei noti imprenditori pinerolesi (attualmente in carcere per aver violatole prescrizioni del Tribunale di Sorveglianza) cercherà di spiegare i termini di una storia estremamente articolata, partita da S. Pietro Val Lemina e finita a Panama, in Transilvania, alle Isole Cayman e in Africa Centrale. In foto, l'area nei pressi del rotondone in ingresso a Pinerolo, dove i Bianciotto operavano. Sul numero de L'Eco del Chisone in uscita domani, ampio servizio.

L.S.
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino