Martedì 20 Aprile 2021Ultimo aggiornamento 15:59

Una domenica d'estate dopo una settimana autunnale!

Una domenica d'estate dopo una settimana autunnale!
Giovedì 11 Giugno 2020 - 19:29

Come una inesorabile legge del contrappasso continuano le condizioni meteorolgiche instabili dell’ultimo periodo, a pregiudicare la possibilità di tornare a fare attività all’aperto. In questi ultimi giorni e per parte delle prossime 48 ore, soprattutto domani, la colpa è da attribuire ad un vasto vortice di bassa pressione che dalla sua posizione al largo delle coste occidentali francesi continua ad indirizzare correnti umide ed instabili verso il nord Italia.

 

 

 

La giornata di domani sarà molto simile a quella odierna, con cielo molto nuvoloso ed il rischio di piogge e temporali sparsi che persisterà per tutta la giornata. Anche sabato le condizioni non miglioreranno in modo significativo, eventuali locali schiarite (da non escludere anche domani) saranno infatti effimere e lasceranno nuovamente spazio a rovesci sparsi, soprattutto in mattinata.

 

L’allontanamento di questo ulteriore impulso perturbato lascerà poi spazio ad una domenica decisamente più piacevole, complici anche le correnti in quota che ruoteranno dai quadranti nord occidentali e grazie ad un importante rialzo del valori di pressione.

 

 

Le temperature resteranno ancora decisamente basse fino a sabato a causa della nuvolosità costante e delle precipitazioni mentre domenica schizzeranno decisamente verso l’alto con valori anche di una decina di gradi in più rispetto a quelle odierne! Non sono infatti da escludere punte di 27/28 gradi tra il pomeriggio di domenica e la giornata di lunedì!

 

Buon weekend a tutti!

 

Invia commento

Articolo a cura di Meteo Pinerolo

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino