Lunedì 21 Ottobre 2019Ultimo aggiornamento 19:16

"Dalle Mura al Muro", sfida appassionante tra big del pedale domenica

"Dalle Mura al Muro", sfida appassionante tra big del pedale domenica
Sabato 7 Settembre 2019 - 08:53

Riecco “Dalle Mura al Muro”, corsa ciclistica Nazionale per Elite ed Under 23 che esprime un’eccellenza nel calendario piemontese. Il tutto in un territorio baciato dal Grande Ciclismo anche quest’anno. Appuntamento con i bei nomi dell’anticamera del professionismo e c’è chi come il campione europeo Dainese (Sunweb) e Oldani (Lotto Soudal) ha in tasca il contratto con una World Tour. Partenza da Frossasco nei pressi di Pinerolo alle 14 e ritorno dopo meno di tre ore e mezza di gara, tanto impiegheranno a coprire un percorso che nei primi quattro giri invita ad imprimere un’andatura marcata. Sarà il preludio ad un finale con il merito di affermare, all’interno del circuito di 8,5 km da ripetere tre volte, l’importanza del gpm della Sala.
VERSO L’INGHILTERRA
A farsi carico dell’organizzazione c’è il Gsr Alpina, sodalizio presente su più versanti. La nazionale di Marino Amadori (al via anche con Puppio e Gazzoli compagni di casacca di Oldani alla Kometa gestita da Contador e Basso)sta lavorando in altura a Sestriere per preparare al meglio il campionato mondiale di fine mese in Inghilterra. In prospettiva Yorkshire. Dopo il via, anello in pianura Buriasco - Cercenasco, Vigone, Macello (quattro giri) e quindi tra Pinerolo e Roletto conducono all’anello conclusivo, spettacolare passaggio sotto le mura medievali frossaschesi, con muro della Sala a definire le gerarchie. Gpm al culmine di un’ascesa da 2,9 km e pendenze in grado di produrre selezione. I chilometri da percorrere complessivamente saranno 143.
PARTENTI DI LUSSO
Il campo dei concorrenti qualitativamente importante, con partecipazioni di quotati sodalizi da Lombardia, Toscana (ben sei), Umbria, Abruzzo, oltre a Svizzera, Francia, Inghilterra (fu proprio Zappi’s ad imporsi dodici mesi orsono grazie a Paul Double). Attenzione speciale la merita la Dimension Data con corridori del calibro di Matteo Sobrero (cronoman di razza già 3º a Laigueglia con i professionisti), albese già terzo nel 2018 a Frossasco, e da Battistella, in evidenza al recente Tour del’Avenir. Ci sarà anche il figlio di Dimitri Konychev, Alexander. Ci sono atleti come il campano della alessandrina Overall, Francesco Baldi, che si annunciano al top, lo dimostra l’acuto di sabato 31 agosto a Carnago, davanti Oldani. Il ligure Garibbo, teso domenica in Toscana, sostiene le ambizioni della Palazzago, così come gli uomini della Colpack sono sempre temibili, oltre ad avere un feeling particolare con le strade Pinerolesi. Da Covi a Baccio, da Botta e Colnaghi un’autentica corazzata che promette battaglia. Per dire, Masnada è cresciuto qui e fu protagonista a Pinerolo da dilettante.

Contenuti correlati: